Salernitana – Pisa 1-1. A Djuric risponde Masucci: all’Arechi ci si divide la posta in palio

A Salerno i granata di Gian Piero Ventura impatta 1-1 contro il Pisa di Luca D’Angelo interrompendo la serie di vittorie consecutive in casa. Un punto a testa che fa piú felici gli ospiti che guadagnano un punticino sulla zona playout; i granata hanno piú motivi per rammaricarsi, i tre punti erano raggiungibili.

Il racconto della gara
Nella prima gara “post” pandemia da Covid-19 i granata e i toscani cominciano con ritmi molto bassi la gara dello stadio Arechi, tant’è che Ventura dopo 10 minuti chiede ai suoi di aumentare la velocitá per creare qualche grattacapo alla difesa nerazzurra. Al 27′ il cooling break sorprende la formazione di Luca D’Angelo e va sotto, segna Djuric: Lomabardi prende il palo dopo aver superato Varnier, la palla arriva a Kiyine che subito scarica all’attaccante bosniaco che da solo stoppa e deposita in rete per la decima rete in questo campionato nonchè per la doppia cifra, prima volta in carriera per lui. Dopo 10 minuti il Pisa recriminare il penalty su contatto tra Lisi e Lombardi, Ayroldi lo invita a rialzarsi. Al 45′ gli ospiti vanno vicino al pari: Gucher da calcio di punizione trova un ottimo Vannucchi a deviare in angolo. È l’ultima giocata rilevante del primo tempo prima che l’arbitro mandi tutti negli spogliatoi dopo 3′ di recupero.

Nella ripresa passano 9 minuti e Gaetano Masucci trova la rete del pari: l’attaccante prima supera nel rimpallo Billong e poi calcia una fucilata sotto la traversa dove l’estremo granata non può arrivarci. Al 62′ Kiyine prende il palo da una punizione defilata: traiettoria tagliata, nessuno la tocca e per poco non inganna Gori. Dopo 3 minuti altro legno per la Salernitana, stavolta con Djuric ma il tutto viene annullato dal fuorigioco segnalato sul colpo di testa del bomber. Al 78′ Vido, subentrato a Marconi pochi minuti prima, si divora il gol del 2-1 mettendo fuori di testa da ottima posizione. Dall’80° i granata iniziano i primi forcing finali per segnare il gol della vittoria e per non interrompere la striscia di successi casalinga che durava da ben sei gare, ma non riescono a sfondare. Anche nei 6′ di recupero nulla riesce a creare la compagine di Salerno e il Pisa si difende bene. Al termine dei minuti di recupero il risultato è ancora di 1-1 e Ayroldi fischia la fine della dipartita.

Tabellino della gara
Salernitana (3-4-3): Vannucchi; Aya, Billong, Jaroszynski; Lombardi(60′ Di Tacchio), Akpa Akpro, Dziczek(79′ Capezzi), Lopez; Cerci(55′ Maistro), Djuric(c), Kiyine(80′ Giannetti).
A disposizione: Russo, Migliorini, Curcio, Capezzi, Di Tacchio, Karo, Galeotafiore, Maistro, Giannetti.
Allenatore: Gian Piero Ventura

Pisa (4-3-1-2): Gori; Pisano(69′ Benedetti), Caracciolo, Varnier, Birindelli(84′ Belli); Gucher(c), De Vitis(87′ Pinato), Lisi; Siega(46′ Soddimo); Marconi(69′ Vido), Masucci.
A disposizione: Dekic, Perilli, Belli, Pompetti, Pinato, Minesso, Benedetti, Meroni, Vido, Ingrosso, Fabbro, Soddimo.
Allenatore: Luca D’Angelo

Reti: 29′ Milan Djuric(S), 53′ Gaetano Masucci(P)
Ammoniti: Dzidzek(S), Lopez(S), Birindelli(P), Akpa Akpro(S), Lombardi(S), Varnier(P), Jaroszynski(S)
Minuti di recupero: 3′ p.t.; 6′ s.t.

Terna arbitrale
Arbitro della gara Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta, assistenti Marco Scatragli (sez. Arezzo) e Alessio Saccenti (sez. Modena), IV uomo, invece, Federico Dionisi (sez. L’Aquila).

Note
Stadio Arechi di Salerno