Salernitana. Nicola in vista dell’Atalanta: “A Bergamo con personalità”

Trasferta ostica per la Salernitana. Dopo il pari casalingo contro il Torino, la squadra granata di mister Davide Nicola è attesa a Bergamo per l’insidiosissimo match di campionato contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. La formazione campana sarà chiamata in causa al Gewiss Stadium di Bergamo domani alle ore 18:00 per la 18esima giornata di Serie A. Match da prendere con le pinze per la Salernitana di Nicola. I bergamaschi, forti della vittoria in rimonta ai danni del Bologna, vogliono confermare quanto di buono fatto vedere in Emilia per inanellare ulteriori punti, così da mantenere vive le speranze Champions League. La squadra di Gasperini, alla ricerca del primo successo interno del nuovo anno, è quinta in classifica e dista solo 4 punti dalla zona ambita. Così come l’Atalanta, anche la Salernitana di Nicola è a caccia di punti, ma anche della prima vittoria del 2023. La compagine granata ha bisogno di vincere per restare a debita distanza dalla zona retrocessione.

MISTER NICOLA ALLA VIGILIA DELLA SFIDA

In merito alla sfida a Bergamo contro l’Atalanta, questa mattina ha parlato mister Davide Nicola. Il tecnico granata ha presentato il match di domani a margine della conferenza stampa pre gara, tenutasi come di consueto presso il centro sportivo Mary Rosy: “Nelle ultime partite abbiamo subito troppo, quindi stiamo lavorando molto per migliorare la fase difensiva. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio tra le due fasi. Lavoriamo con serenità e con la consapevolezza che ci vuole del tempo per migliorare determinati meccanismi. Abbiamo lavorato su atteggiamenti tattici diversi, chiaramente poi ci sono gli avversari e i momenti della partita ma l’idea è quella di cambiare. Vedo dei giocatori con grande voglia che dimostrano quotidianamente di avere fame. Dobbiamo essere intelligenti a sfruttare le caratteristiche dei giocatori proponendo la nostra identità di gioco e senza perdere l’equilibrio. Dovremo mettere in campo una personalità importante dimostrando attenzione e capacità di duellare continuamente. Il secondo tempo col Torino mi è piaciuto molto, vogliamo proporre quel tipo di partita. Non bisogna avere il timore di sbagliare ma l’ambizione di recuperare e fare meglio. Gasperini è un tecnico che apprezzo molto per l’idea di gioco e l’identità che riesce a dare alla sua squadra. In questo momento abbiamo recuperato Gyomber ma non ha un elevato minutaggio, quindi dobbiamo avere un atteggiamento prudente per evitare ricadute spiacevoli. Ha bisogno di giocare più minuti ma vedremo se dall’inizio o a gara in corso, dobbiamo valutare bene quello che può succedere nell’arco della gara. Ho massima fiducia nel Direttore, abbiamo bisogno di giocatori giusti e affamati per alzare il tasso di velocità, fisicità e qualità. In generale sono molto contento della squadra che ho a disposizione. Siamo sereni, abbiamo fiducia in noi stessi, in chi lavora con noi e nella tifoseria che ci sostiene sempre. Cerchiamo di dare sempre il meglio di noi stessi, crediamo e viviamo in funzione del percorso che dobbiamo fare”.

I CONVOCATI

Sono 23 i calciatori che prenderanno parte alla trasferta di Bergamo. Mister Davide Nicola dovrà fare a meno dello squalificato Daniliuc e degli infortunati Sepe, Mazzocchi, Maggiore e Bronn. Quest’ultimo ha alzato bandiera bianca a causa di un problema muscolare

PORTIERI: De Matteis, Fiorillo, Ochoa;

DIFENSORI: Bradaric, Fazio, Gyomber, Lovato, Pirola, Sambia;

CENTROCAMPISTI: Bohinen, Candreva, Capezzi, Coulibaly L., Kastanos, Iervolino, Nicolussi Caviglia, Radovanovic, Vilhena;

ATTACCANTI: Bonazzoli, Botheim, Dia, Piatek, Valencia.