Salernitana. Nicola: “Domani ci attende un altro step di crescita”

Salernitana di scena alla scala del calcio. Dopo la cruciale vittoria salvezza ottenuta in casa contro l’Hellas Verona, domenica alle ore 12:30 la compagine granata di mister Davide Nicola è attesa allo stadio San Siro per un insidiosissimo match di campionato contro l’Inter di Simone Inzaghi (10^ giornata di Serie A). Sfida che è stata presentata questa mattina da mister Davide Nicola in occasione della consueta conferenza stampa pre gara.

LA CONFERENZA DI MISTER NICOLA

“Ho grande fiducia in tutti i calciatori a disposizione, tutti avranno la loro occasione. Non cambierà il nostro modo di giocare ed interpretare la partita, ci saranno momenti in cui saremo più alti e altri in cui saremo costretti a giocare più bassi. Dobbiamo mantenere sempre la stessa aggressività a prescindere dall’altezza di campo in cui ci troviamo. Dovremo essere bravi ad interpretare i diversi momenti della gara e capire quando attaccare e quando rallentare il gioco. L’Inter è una squadra che sa aggredire molto alta ma anche difendersi molto basso. Sarà una partita in cui dovremo alzare la nostra comunicazione interna e richiamarci costantemente perché giocheremo in una cornice meravigliosa. Domani ci attende un altro step di crescita da affrontare, servirà una prova di grande carattere e compattezza con la consapevolezza che affrontiamo una grande squadra. Domani potremmo fare dei cambi dal punto di vista tattico, dipenderà anche dall’interpretazione del gioco dei nostri avversari. L’Inter ha calciatori abituati a giocare ogni tre giorni, dovremmo essere al top delle nostre energie mentali. Hanno una convinzione in quello che fanno superiore alla media, non dobbiamo perdere le nostre caratteristiche e attitudini per fare la nostra partita. Vogliamo fare una prestazione concreta, dobbiamo rimanere compatti e stretti tra le linee e avere la giusta fluidità nelle ripartenze. La Salernitana ha sempre interpretato partite molto piacevoli anche dal punto di vista estetico, credo che non si possa giocare male e vincere. Alla squadra chiedo una crescita costante in funzione dell’avversario che si affronta, sappiamo che dovremo avere la capacità di farci trovare pronti dal punto di vista emotivo in uno stadio del genere. Domani ci attende un altro step di crescita da affrontare, servirà una prova di grande carattere e compattezza avendo la consapevolezza che affrontiamo una grande squadra. Abbiamo provato diverse soluzioni tattiche in settimana, vediamo quale utilizzeremo domani. Vorrei avere sempre tutti i calciatori a disposizione ma le assenze non mi preoccupano perché abbiamo altri elementi pronti a giocare e a sfruttare la loro opportunità”.

I CONVOCATI PER MILANO

Sono diverse e importanti le defezioni in casa granata. Mister Nicola anche per la sfida contro l’Inter dovrà rinunciare all’esperto difensore Federico Fazio, ancora out per un problema alla caviglia. Alla lista degli indisponibili va aggiunto Giulio Maggiore, ko per una lesione muscolare al bicipite femorale della coscia destra, e Ivan Radovanovic, squalificato per un turno. Presenti nella lista dei convocati, invece, Matteo Lovato, recuperato dalla distorsione alla caviglia, ed Emil Bohinen, ripresosi dall’infortunio muscolare.

PORTIERI: De Matteis, Fiorillo, Sepe;

DIFENSORI: Bradaric, Bronn, Daniliuc, Gyomber, Lovato, Motoc, Pirola, Sambia;

CENTROCAMPISTI: Bohinen, Candreva, Capezzi, Coulibaly L., Kastanos, Iervolino, Mazzocchi, Vilhena;

ATTACCANTI: Bonazzoli, Botheim, Dia, Piatek, Valencia.