Salernitana. Gli ultras e una presa di posizione nel segno della dignità

√à una vera e propria bufera quella che si sta,o meglio, che già si è scatenata sul mondo della Salernitana.

Riepiloghiamo.

Ieri la riunione del Gos tenutasi a Castellammare di Stabia ha ritenuto di permettere la trasferta contro la Juve Stabia al solo possesso della tds, vietando invece totalmente la possibilit√° di accedere al “Romeo Menti” ai tifosi residenti in provincia di Salerno.

Oggi,invece,grazie alle pressioni delle due società,della politica e dei tifosi granata,le istituzioni competenti hanno totalmente(come da noi annunciato pochissime ore fa) modificato il responso del Gos: infatti le stesse hanno permesso la trasferta anche ai residenti in provincia di Salerno.

Nonostante ciò,il tifo organizzato granata,tramite le parole del leader della curva sud ,ha fatto sapere che in segno di protesta comunque non prenderà parte alla trasferta di sabato.

Ecco,di seguito, il messaggio pubblicato da Marco Mancini,capo ultras della curva sud della Salernitana.

“Noi disertiamo. Noi che non ci pieghiamo a decisioni assurde, cervellotiche, discriminatorie soprattutto nei confronti dei nostri fratelli. Restiamo a casa! Per noi il gesto resta, la discriminazione resta, la decisione presa dal Questore era questa e non è certo l’intervento dei politici che ne modifica la gravità. Qualcuno si è piegato alla politica, noi invece vogliamo giustizia. Noi non dobbiamo ringraziare nessuno, la trasferta a Castellammare era un nostro diritto e non un regalo politico. Per dignità dunque rinunciamo al nostro amore e soffriremo da casa. Per noi questo è il modo di essere ultras. Senza compromessi nè padroni.

NUOVA GUARDIA
NUCLEO STORICO
FRANGIA KAOTIKA
PRIGIONIERI DI UNA FEDE
IGUS
MAI SOLA”