Salernitana, altro naufragio. Poker della Lazio

Lazio – Salernitana 4 – 1

Reti: 7’ pt, 35’ pt Anderson (L), 14’ pt Vecino (L), 16’ pt Tchaouna (S), 42’ st Isaksen (L).

Lazio: Mandas, Patric, Vecino (35’ st Rovella), Kamada, Anderson F., Luis Alberto (35’ st Cataldi), Casale, Castellanos (35’ st Pedro), Lazzari, Gila (39’ st Isaksen), Marusic (13’ st Hysaj). All. Igor Tudor

A disposizione: Sepe, Renzetti, Anderson A..

Salernitana: Costil, Bradaric, Boateng (1’ st Sambia), Coulibaly, Ikwuemesi (31’ st Weissman), Gyomber, Maggiore (1’ st Manolas), Tchaouna, Zanoli (1’ st Legowski), Candreva (40’ st Martegani), Pirola. All. Stefano Colantuono

A disposizione: Ochoa, Allocca, Pasalidis, Simy, Gomis, Fazio, Pellegrino, Pierozzi, Vignato.

Arbitro: Luca Zufferli di Udine.

Assistenti: Berti – Del Giovane.

IV Uomo: Doveri.

Var: Paterna.

Assistente Var: Aureliano.

Ammoniti: Coulibaly (S)

Angoli: 9 – 0

Recupero: 3’ pt, 5’ st.

All’ “Olimpico” la Salernitana viene superata dalla Lazio. Al 7’ padroni di casa in vantaggio con Felipe Anderson che trova l’angolino vincente. Al 14’ raddoppio biancoceleste con Vecino. Al 16’ accorcia le distanze la Salernitana: cross di Maggiore e colpo di testa vincente di Tchaouna. Al 22’ occasione per i granata con Ikwuemesi che calcia a botta sicura da ottima posizione, Casale si oppone e salva tutto. Al 35’ tris Lazio con la doppietta personale di Felipe Anderson. Il primo tempo si chiude con i granata sotto nel punteggio. Al 6’ della ripresa grande occasione per i padroni di casa con Felipe Anderson che calcia alto da posizione favorevole. Al 15’ Lazio pericolosa con Luis Alberto che prova un diagonale a botta sicura, si oppone Costil con un grande intervento. Al 42’ poker Lazio con il diagonale vincente di Isaksen che vale il 4-1 finale.