Retrocessioni dalla Serie D: nulla da fare per Agropoli e San Tommaso, speranza Nocerina

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti si è pronunciato poco fa: per quanto concerne la Serie D, le prime di ogni girone verranno promosse in Serie C, mentre le ultime quattro retrocederanno in Eccellenza. La proposta verrà portata al Consiglio Federale del 3 giugno prossimo per la ratifica, ma sarà solo una formalità.

La decisione relativa alle retrocessioni avrà ripercussioni anche sulle squadre campane, ed in particolare sono tre ad esserne condizionate direttamente o indirettamente. Nulla da fare per Agropoli e San Tommaso: i Delfini sono ultimi nel girone H con 14 punti, mentre gli avellinesi – al primo anno in quarta serie – erano penultimi al momento dello stop del campionato. Per entrambi, dunque, l’Eccellenza è scontata. Molto intricata la questione relativa alla Nocerina: nel girone H, infatti, oltre alle sicure Agropoli e Francavilla, ci sono tre squadre appaiate a 27 punti. Di queste, due retrocederanno ed una sola si salverà: si tratta di Nardò, Grumentum ed, appunto, Nocerina. Al momento non si conoscono i criteri per dirimere casi di questo genere, ma la Nocerina ha buone possibilità di spuntarla, avendo ottenuto il maggior numero di punti (otto) punti negli scontri diretti. Grande attesa, dunque, a Nocera Inferiore, mentre Agopoli e San Tommaso dovranno sperare solo in un ripescaggio.

Condividi