Real Barrese. Un quartiere, una squadra: il sogno rossoblù

KA-BOOM! Questo il suono di un’esplosione immensa, quella che avviene ad ogni fischio finale nei dintorni del Centro Ester di Barra. Nessuna bomba. Nessun mortaretto. E’ la gioia che viene fuori dalle urla festanti di centinaia di tifosi, che accorrono a sostenere i propri beniamini. Quelli della Real Barrese C5.

Il quartiere è un tutt’uno con questa splendida realtà, attuale terza in classifica nel girone B di serie C2, unica compagine sinora imbattuta. Lo scorso turno vincitrice dello scontro con il Saviano Fressuriello, sabato prossimo attesa dalla super sfida in casa del Guadagno Pack (secondo in classifica n.d.r.) Sette risultati utili consecutivi, l’arrivo del tecnico Genny Cholo Paolella ha ampliato la forbice tra gol realizzati e subiti, scalando cos√¨ la classifica gara dopo gara.

Giuseppe Franco e Mario Esposito i punteros, 14 e 11 le reti di entrambi che valgono la metà dell’intero bottino. Nessuna primadonna, questo il diktat dell’allenatore rossoblù, sostenuto da una società sempre più organizzata e strutturata. Babbo Natale è arrivato in anticipo, la finestra di mercato invernale ha puntellato ulteriormente una rosa già valida: Fierro dallo Junior Domita, Calabrese dal Futsal Fuorigrotta e Lucarelli dal San Sebastiano. Nuovi nomi, futsaleros già esperti, un gruppo che ha diritti e doveri per proseguire nel cammino.

I miei ragazzi hanno il diritto di divertirsi, in allenamento come in gara. Ma hanno un dovere assoluto: uscire dal campo sempre con la maglia sudata. Il Cholo detta le regole, la società lavora alacremente per cullare un sogno, come un giglio che gira festoso tra i vicoli del quartiere, la Real Barrese danza e non vuole fermarsi!

Francesco Manetti

Condividi