Pompei Soccer Marchesa

Colpaccio Pompei Soccer: i mariani calano il tris sulla Marchesa

Il Pompei Soccer ribalta i pronostici e batte con un netto 3-0 la Marchesa nell’ultima giornata del girone d’andata di Promozione. La partita inizia subito su ritmi sostenuti e dopo un minuto e mezzo c’è già una grande occasione per il Pompei, con Guadagno che ci mette la testa su un angolo dalla sinistra e centra in pieno il palo. Il numero 9, ex della gara, è inviperito e al quarto minuto sblocca il match: salta Mastellone e con il sinistro non lascia scampo a Longobardi. La risposta della Marchesa non si fa attendere e dopo tre minuti Cangiano lancia in profondità Marino, che davanti a Battaglia calcia peró debolmente. Ancora Marchesa al diciannovesimo: cross di Visone sul secondo palo, dove Esposito prova ad incrociare il sinistro, ma calcia alto. La partita è molto maschia: a tre dall’intervallo, D’Aniello serve Guadagno, che da buona posizione non inquadra la porta. Dopo quattro minuti di recupero si conclude la prima frazione, con il Pompei Soccer in vantaggio.

Al rientro dagli spogliatoi, Cirillo cambia volto alla sua Marchesa, inserendo Ferrentino e Polise per Visone ed Esposito, e passando così al 4-2-3-1. Dopo un minuto gli ospiti troverebbero il pari con il tap-in di Marino, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al quinto, tuttavia, il Pompei raddoppia: su azione d’angolo, la palla balla in area, prima che D’Aniello trovi la zampata vincente. Colpita a freddo, la Marchesa prova a reagire, con il colpo di testa di Blasio, su cui Battaglia vola a mettere in angolo. Al 17’ Pompei vicina al tris, con la grande rovesciata di Guadagno, su cui Longobardi si supera. Sull’azione seguente, ci prova Porzio dalla media distanza, ancora Battaglia ad alzare in angolo, con il numero 1 giallorosso che poi dice di no anche a Ferrentino. Al ventesimo, il Pompei ha la palla per chiudere la partita: Acanfora atterra Guadagno in area, dal dischetto va lo stesso numero 9 che peró calcia altissimo. La Marchesa va vicina a riaprirla a dieci dalla fine con il tiro a giro di Blasio che si stampa sulla traversa. E al minuto 86 arriva il gol che chiude il match: azione tutta di prima del Pompei, che libera il neo entrato Liguoro davanti a Barbato, con il classe 2005 che di sinistro non sbaglia. Giubilo Pompei Soccer, con l’ultima in classifica che porta a casa uno scalpo illustre e si rilancia nella corsa salvezza.

Il tabellino

POMPEI SOCCER-MARCHESA 3-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 4’ Guadagno, 50’ D’Aniello, 86’ Liguoro
POMPEI SOCCER (4-3-3): Battaglia, Onda, Zaccaria, Ruocco, Vangone; Nina (79’ Liguoro), Agnello, Avino (55’ Tamburro); Di Salvatore, Guadagno, D’Aniello (72’ Mautone). A disposizione: Matrone, Diglio, Atripaldi, Sorrentino, Coticelli, Longobardi. Allenatore Vincenzo Longobardi
MARCHESA (4-3-3):
Longobardi (79’ Barbato); Acanfora (72’ Marchesano), Fontana, Mastellone, D’Amora; Porzio, Visone (46’ Polise), Blasio; Cangiano (79’ Tortora), Marino, E. Esposito (46’ Ferrentino). A disposizione: Saporito, Granato. Allenatore Ciro Cirillo
ARBITRO: Carmine Zarrella di Ariano Irpino
AMMONITI: Ruocco, D’Aniello (P); Fontana, Acanfora (M)
NOTE: al 66’ Guadagno (P) fallisce un calcio di rigore. Spettatori 100 circa. Angoli 3-11. Recupero 4’ pt e 5’ st.

Pompei Soccer Marchesa