Pari ad occhiali tra Salernum Baronissi e Buccino Volcei

Dopo l’amara sconfitta contro la Virtus Avellino, arrivata all’ultimo minuto al termine di una partita dominata e tante occasioni sprecato, gli undici di mister Leone ospitano al Figliolia il Buccino di mister Ferullo. Partita affidata al signor Russo della sezione di Ercolano, coadiuvato dai signori Marletta di Napoli e Infante di Castellammare di Stabia. Palla al centro e subito dopo 3 minuti Donadio la mette di poco alta di testa. All’11° ancora il numero 11 del Salernum particolarmente vivace con un’altra azione. Sun cross dalla destra di De Simone ci prova al volo ma la palla va fuori. Al 28° ancora Brogna per il Salernum per poco non impatta su una palla alta in area. Un minuto dopo i padroni di casa recriminano per un presunto fallo di mano di Friedenlieb in area di rigore. Al 35° minuto ancora un episodio, questa volta alquanto clamoroso, di un fallo di mano in area di rigore ad opera del numero 3 del Buccino, Murano. La panchina orange invoca un rigore sacrosanto ma l’arbitro non è dello stesso avviso. Buccino due minuti più tardi pericoloso con Castillo Guti che prova a colpire con un pallonetto il numero 1 del Salernum, Orlandi ma la palla esce di poco fuori. Ultimo sussulto del primo tempo con Senatore per il Buccino che ci riprova senza successo al 40° minuto. Finisce 0-0 la prima frazione di gioco. Squadre contratte, quasi timorose di dare l’affondo decisivo.

Si riparte con maggior coraggio e anche qualche cartellino in più. In due minuti ammoniti Dellacasa e Castillo Guti per il Buccino mentre mister Leone inizia il valzer delle sostituzioni inserendo Merito per De Simone. Nulla di nota fino al 60° minuto quando De Maio, da buona posizione, calcia di poco a lato. Al 73° minuto l’episodio della partita: su colpo di testa di Lonigro la palla sembra entrare, e non di poco, oltre la linea di porta ma né arbitro né assistente di gara chiamano la rete facendo partire le accese proteste degli orange, sotto gli occhi increduli dei tifosi di casa. Il Salernum viene quasi galvanizzato da questo presunto torto e al 76° minuto ci riprova con Donadio, tra i più in forma dei padroni di casa. Anche Volzone però è in forma ed evita l’1-0 con un vero e proprio miracolo. Mister Leone inserisce a dieci minuti dalla fine anche l’esperto De Luca al posto di Donadio, cercando la rete nei minuti finali che però non arriva. Quello che arriva però è il secondo giallo a Somma, subentrato nella ripresa per Bucciero.

Finisce a reti bianche quindi un incontro segnato da una presunta rete fantasma che farà molto discutere. C’è la recriminazione, forte, del Salernum che, ancora una volta, gioca bene e all’altezza dell’avversario ma non riesce a concretizzare. 

Ai ragazzi non posso recriminare nulla abbiamo creato tantissimo – ha dichiarato a caldo dopo la partita il direttore generale del Salernum, Christian Noschese – ma ancora una volta la terna arbitrale è risultata protagonista con delle decisioni davvero assurde. Le società fanno sacrifici durante la settimana. Le partite non possono essere condizionate in questo modo da arbitri ed assistenti”. 

 

TABELLINO
SALERNUM BARONISSI – ASD BUCCINO VOLCEI 0-0

SALERNUM: Orlandi, De Simone (dal 53° Merito), Grinbaum, Vignes (dal 69° Di Lascio), Lonigro, Cifariello, De Maio (dal 65° Salerno), Cammarota (C), Brogna (dall’80° De Luca), Bucciero (dal 70° Somma), Donadio

ASD BUCCINO VOLCEI: Volzone, Donnantuoni, Murano, Dellacasa, Mammoliti, Friedenlieb, Senatore, Sansone, Martinelli, Castillo Guti, Gibba

Ammoniti: Lonigro (SAL), De Simone (SAL), Dellacasa (B), Castillo Guti (B), Murano (B), Somma (SAL)

Espulsi: Somma al 90° per doppia ammonizione (SAL)

Arbitro: Sig. Russo di Ercolano

Assistenti: Sig. Marletta di Napoli, Sig. Infante di Castellammare di Stabia