Nola. Bianconeri in 10 riprendono il Real Forio: termina 1-1

Oltre 60 minuti in inferiorità numerica, sotto di un gol, eppure il Nola non muore mai. A Forio, nella sfida tra i fratelli Sanchez in panchina, va in scena una gara infuocata che alla fine non porta il Nola alla vittoria ma segna il suo ventiduesimo risultato utile consecutivo. Comincia forte proprio la squadra bianconera che dopo un solo minuto colpisce il palo con un colpo di testa di Pozzebon. Il Forio, dopo la paura, si riassesta e trova il vantaggio dopo 12′: palla in profondità per Filosa che si incunea in area, Sorrentino salva in uscita ma la palla finisce sui piedi di Arrulo che segna a porta vuota. Lo stesso numero 4 isolano potrebbe trovare anche la doppietta 3′ dopo ma la difesa del Nola salva. Al 25′ reazione Nola: palla a Longobardi al limite dell’area, stop e tiro a giro, la sfera però va di poco a lato. Al 29′ l’episodio che cambia l’inerzia della gara: contropiede del Forio, palla in profondità e intervento di Esperimento, per il direttore di gara il tocco è col braccio e arriva il secondo giallo per il difensore nolano. Nola in dieci e gara in salita. Per la restante parte di primo tempo il match non regala molte emozioni ma nella seconda frazione il ritmo sale. Dopo 10′ il Forio fa paura con un’incursione dalla sinistra ma la conclusione finale va sull’esterno della rete. Al 59′ triangolazione perfetta in area del Nola e cross al centro per Francesco Esposito: il “ninja” non perdona ed è 1-1. A questo punto la gara cambia e il Nola sembra anche in grado di vincerla. Al 75′ ennesima incursione di Dell’Orfanello che si assist di Pozzebon cerca il gol di testa ma Iandoli è bravo e smanaccia. Il Nola spinge nonostante l’inferiorità, il Forio cerca in contropiede di fare male. Allo scadere, nel recupero, arriva anche il doppio giallo per Boussada che lascia per qualche secondo il Forio in dieci. Ottimo risultato per il Nola che continua la rincorsa alle parti nobili della classifica. Adesso, da terza, ospiterà in casa la Puteolana in una gara importante per il momento della stagione.

DICHIARAZIONI “Questa partita era difficile e così è stato – ha dichiarato mister Luigi Sanchez – Sono felice della reazione, vedo il bicchiere mezzo pieno perché qui è un ottimo risultato. Stiamo facendo bene da mesi e continuiamo a lavorare per i nostri obiettivi. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Il campionato è ancora lungo”.

IL TABELLINO

Reti: Arrulo 12′ (F), Esposito 59′ (N).

Real Forio: Iandoli, Arrulo, Boussada, Acosta (52′ Carissimi), Sogliuzzo (63′ Pelliccia), Pistola, Di Meglio (68′ Peluso), Cabrera, Filosa (77′ Carnicelli), Vincenzi, D’Alessandro (90′ Iacono). A disposizione: Re, Aiello, Accurso, Cerase. Allenatore: Carlo Sanchez.

Nola 1925: Sorrentino (57′ Angarelli), Dell’Orfanello, Esperimento, Petrarca, Di Finizio, Biason (90′ Caliendo), Guadagni (30′ Pissinis), Longobardi (57′ Marin), De Rosa (90′ Corbisiero), Esposito, Pozzebon. A disposizione: D’Ascia, De Angelis, De Luca, Manzi. Allenatore: Luigi Sanchez. Arbitro: Fermo di Torre Annunziata (assistenti Minopoli di Napoli e Frisulla di Ercolano).

Note: ammoniti Biason e De Rosa per il Nola; ammoniti Vincenzi, Iacono, Arrulo, Cabrera e D’Alessandro per il Real Forio; espulsi per doppio giallo Esperimento per il Nola e Boussada per il Real Forio.