Nocerina. Da 0-2 a 2-2: i molossi si fanno rimontare dal Locri e non muovono la classifica

Una Nocerina troppo sufficiente non riesce a mantenere lo 0-2 e si fa riagguantare dal Locri in trasferta, perdendo una buona occasione per allungare sul gruppone playout del girone I di serie D.

Mister Viscido si riaffida al 3-5-2 schierando Novelli in porta, Salto, Vuolo e Caso tornano a comporre la retroguardia titolare. Mezzali al fianco di capitan Pecora ancora Cardone insieme al rientrate Ruggiero, sugli esterni Festa a sinistra e De Feo a destra, in avanti insieme a bomber Simonetti c’è Amendola. Pronti via e la Nocerina alla prima palla gol si porta avanti: Ruggiero su calcio da fermo dalla sinistra mette al centro, dalla mischia Damian Salto relizza il vantaggio per la Nocerina ed il suo primo gol in maglia rosonera. Per avere una seconda palla gol bisogna attendere il 19′ quando il Locri ci prova in contropiede dalla destra, Caruso mette al centro per Carbone che dopo una palla mal giocata da Pecora conclude a rete, bravissimo Novelli che a due passi dal numero 7 di casa si salva in calcio d’angolo. Sul finale di primo tempo la gara si accende e negli ultimi 10′ i padroni di casa reclamano due calci di rigore, prima su De Marco che si inserisce in area sulla sinistra e viene atterrato da Novelli, per l’arbitro l’esterno ha simulato il fallo e non assegna penalty ed ammonisce il numero 14 rossonero, e poi sull’altro out cade in area Pagano su una leggera trattenuta di Salto, ma anche in questa occasione l’arbitro lascia proseguire. Al 38′ la Nocerina raddoppia in contropiede: Festa recupera un buon pallone in ed profondità serve Simonetti, il bomber nolano non può sbagliare e realizza la sua ottava marcatura stagionale. Passano 5′ ed il Locri accorcia le distanze: su una palla persa da Pecora e Festa sulla trequarti De Marco si lancia in una bella azione personale e conclude dal limite, trafiggendo un incolpevole Feola, Da segnalare anche una conclusione da fuori di Carbone al 36′, ancora Rocco Novelli salva la porta ed il risultato. Prima del duplice fischio il direttore di gara allontana mister Pellicori dalla panchina reo a suo parere di aver protestato in maniera eccessiva. Tra i fischi del “Comunale” rivolti alla terna arbitrale l’arbitro manda le squadre a riposo sull’ 1-2 per la Nocerina.

I secondi 45′ di gara si aprono con una sostituzione per parte, nel Locri è Marte a lasciare il posto a Forti, Vatiero per la Nocerina rileva Amendola con l’avanzamento di Ruggiero al fianco di Simonetti e la prima azione da gol arriva al 13′ con Pecora in acrobazia, la conclusione però termina sul fondo. Passano 9′ ed è Cardone a tentare la fortuna dal limite ma la sua conclusione termina di molto oltre la traversa. Al 27′ della ripresa il Locri riesce ad agguantare il risultato col “gol della domenica” di Carbone che in sforbiciata su cross dalla destra realizza la seconda marcatura dei padroni di casa e regala un punto prezioso alla sua squadra. Nulla piu’ da segnalare se non i 3′ di reupero.

La Nocerina esce dal “Comunale” con solo un punto e sicuramente 2 lasciati nella Locride, ma soprattutto il rimpianto di non esser riuscita a muovere l’intasatissima zona centrale della classifica che vede i rossoneri appena 3 punti sopra la zona playoff.

Marco Balestrino