Napoli United che cammino, dal fondo alla testa della classifica

Primi almeno per una notte. Un esordio al “San Gennaro dei Poveri” che rimarrà impresso nella storia con un pirotecnico 5-4 contro un’ottima Acerrana. Una partita bella, stupenda, avvincente fino all’ultimo secondo e vinta con grande carattere e determinazione dai leoni che conquistano il sesto successo consecutivo. Il Napoli United va dritto come un treno e i tre punti arrivano alla fine di un match giocato per oltre 35 minuti in dieci.

A passare però subito in vantaggio sono i granata che al 7′ approfittano di un errore difensivo. Ricci dalla sinistra crossa al centro dell’area e trova Taddeo che infila indisturbato. La reazione dei leoni è immediata con lo scatenato Guadagni che da buona posizione non tira ma mette al centro non trovando però nessun compagno pronto. Al 16′ la conclusione di Barone è di poco alta. Al 17′ la punizione di Ciranna di sinistro mette i brividi a Munao che si rifugia in angolo.

Sul successivo corner confusione in area con un sospetto tocco di mano di un giocatore ospite ma per l’arbitro non c’è nulla. Pelliccia di testa di pochissimo a lato. Ma il gol è nell’area e basta attendere poco. Al 24′ Guadagni viene atterrato in area ed è rigore. Penalty realizzato magistralmente da Barone che porta il risultato sull’1-1. Il Napoli United la raddrizza e l’Acerrana non ci sta ed è concreta. Buona azione orchestrata sulla destra la palla arriva al centro per Pisani che non fallisce davanti a Giordano. E’ 1-2 al ’30. Al 33′ Oliva sotto porta spedisce alto. E la beffa è dietro l’angolo. Ancora Pisani al 36′ tutto solo, di testa approfitta e fa il gol dell’1-3.

Un doppio vantaggio che però non abbatte lo United, anzi lo rende ancora più cinico e affamato. Continue le verticalizzazioni con Guadagni, Cittadini e Baumwollspinner che macinano metri e metri di campo. E i leoni riducono lo svantaggio grazie ad un bello stacco di testa di Baumwllspinner servito alla perfezione di Guadagni. E’ appena il 39′ del primo tempo e le emozioni si susseguono vorticosamente. Il pari dei padroni di casa arriva al 42′ con il bel sinistro di Somma che si infila sul secondo palo. Ma gli ospiti non ci stanno e Giordano è costretto a compiere un miracolo su capovolgimento di fronte in ben due occasioni, soprattutto su Taddeo a due passi dalla porta su sviluppo da calcio d’angolo.

Nella ripresa mister Maradona fa entrare Arciello al posto di Guadagni per un piccolo risentimento muscolare e l’impatto del neo entrato sulla partita è più che positivo. E’ lui è servire alla perfezione Pelliccia che sigilla la sua fantastica prestazione con la rete del 4-3. Il Napoli United dilaga e al 12′ dopo una bella azione in verticale ha una delle sue solite illuminazioni e realizza la rete del 5-3. Ma la gara non finisce qui, anzi, l’Acerrana ci crede e pressa.

Si procura un calcio di rigore al 21′ causa tocco di mano in area di Somma che si becca il secondo giallo. Napoli United in 10 uomini. Sul dischetto si presenta Pisani che non sbaglia e realizza la tripletta personale e riapre la gara. I leoni in inferiorità numerica lottano su ogni pallone contenendo la furia dell’Acerrana che ci prova fino alla fine. Al 25′ è ancora Arciello a servire al centro una palla invitante ma questa volta Cittadini non imprime la giusta forza al pallone. Il Napoli United contiene l’avversario e con attenzione porta al termine la gara. Vittoria fondamentale per una classifica che sorride agli uomini di Maradona che sono in un momento di grazia. Prossima partita ancora al San Gennaro dei Poveri contro il Savoia.

Napoli United – Acerrana 5-4 (3-3)

NAPOLI UNITED: Giordano, Langella, Somma, Ciranna, Diakhaby, Oliva, Guadagni (1′ st Arciello), Barone Lumaga (32′ st Cardone), Baumwollspinner, Cittadini (35′ st Arario), Pelliccia (23′ st Gentile). A disposizione: Ascione, Fucile, Delgado Soares, Sollo, De Marco. Allenatore: Maradona

ACERRANA 1926: Munao, Todisco, Ricci (13′ st Vitale), Raffinito, Taddeo, Terracciano (9′ st Suppa), Carannante Esposito, Porcaro (28′ st Piccolo), Pisani, Spillabotte (11′ st Pisani), Russo. A disposizione: Giordano, Puzone, Napolitano, Di Micco, Romanelli. Allenatore: Di Buono

ARBITRO: Messina di Castellammare di Stabia
ASSISTENTI: Trotta di Nocera Inferiore e Tallarico di Ercolano
MARCATORI: 6′ pt Taddeo (A), 23′ pt rig. Barone Lumaga (NU) 28′ pt Pisani (A), 35’pt Pisani (A), 38′ pt Baumwollspinner, 41′ pt Somma(NU), 6′ st Pelliccia (NU), 12′ st Baumwollspinner (NU), 22′ st rig. Pisani (A)