Napoli United batte il Sant’Antonio, i ragazzi di Maradona ritovano la vittoria

Riprende la sua corsa il Napoli United che si impone al San Gennaro dei Poveri del Rione Sanità per 3-1 sul Sant’Antonio Abate. Dopo la battuta d’arresto di mercoledì, i leoni devono fare i conti con le tante assenze. In primis di mister Maradona sostituito in panchina da De Francesco, poi per squalifica di Ciranna, Barone, Somma e Oliva. Fuori per problemi fisici Guadagni e Arciello. Si vede dal primo minuto, al suo esordio, Aldair, autore di una buona gara. Torna tra i pali Giordano, tra gli undici titolari De Marco.

Il Napoli United parte subito fortissimo con Renelus che serve Cittadini che non trova l’impatto vincente. I padroni di casa costruiscono tanto con un paio di azioni insistite che però non si concretizzano. Ma il gol del meritato vantaggio arriva al 16′ sugli sviluppi di un corner battuto dalla sinistra. La palla arriva tra i piedi di De Marco che da distanza ravvicinata batte Alcolino. Il primo squillo degli ospiti si vede al 26′ con Rizzo che se ne va sulla destra ma non è fortunato nella conclusione.

Il Napoli United cerca il raddoppio, prima con Cardone tra i più attivi, ma al 31′ arriva il capolavoro di Baumwollspinner che di rimbalzo spedisce la palla forte e precisa all’incrocio dei pali dopo l’ottimo suggerimento di De Marco. Lo United si porta sul 2-0. Al 35′ ci prova anche Renelus ma il destro finisce di poco al lato.

Nella ripresa il Sant’Antonio Abate effettua tre cambi compreso il portiere (dentro Cimmino, Delle Donne e Orlando) e si dimostra più pericoloso e propositivo. Al 6′ minuto errore in disimpegno dei locali ed il Sant’Antonio Abate per poco ne approfitta. Dopo poco è Fucile in scivolata a togliere le castagne dal fuoco salvando i suoi. All’11’ i leoni sono pericolosi con Cardone che serve Cittadini ma il suo tiro viene deviato in angolo. Al 16′ di nuovo i giallorossi con Longobardi che fa tutto da solo ma sbaglia al momento del tiro (ma c’era un tocco di mano).

Il Napoli United però cala il tris al 31′. Langella, subentrato, ruba splendidamente palla e innesca Pelliccia che si invola per vie centrali, gioca sulla destra per Cittadini che realizza la terza rete. Ma la gara non finisce qui. Gli ospiti accorciano le distanze al 37′ minuto con Sorriso che approfitta di una disattenzione. Nel finale tiro insidioso di Arario che si rivede dopo una lunga assenza per infortunio. I leoni tornano a vincere. Una vittoria importante per la classifica ed il morale.

Napoli United – Sant’Antonio Abate 3-1

NAPOLI UNITED: Giordano, Fucile (28′ st Langella), Gentile (46′ st Carpetti), Cardone (35′ st Arario), Akrapovic, Delgado Soares (28′ st Diakhaby), De Marco, Baumwollspinner, Renelus, Cittadini, Pelliccia (38′ st Annunziata). A disposizione: Ascione, Esposito G., Lucca, Sollo. Allenatore: De Francesco

SANT’ANTONIO ABATE: Alcolino (1’st Cimmino), V. Sorriso, Girardi, Di Ruocco, Rizzo (10′ st A. Sorriso), Esposito G.M., Acampora, Comegna, Malafronte (1′ st Delle Donne), Longobardi 23′ st Salese), Vatiero (1′ st Orlando). A disposizione: Vitale, Cascone, Porzio, Gargiulo. Allenatore: Di Nola

ARBITRO: Alfieri di Nola
ASSISTENTI: Recano di Nola e Ceriello di Nola
MARCATORI: 16′ pt De Marco (NU), 30′ pt Baumwollspinner (NU), 31′ st Cittadini (NU), 37′ st A. Sorriso (SA)
NOTE: Ammoniti: Rizzo (SA), A. Sorriso (SA), Renelus (NU)