Napoli. Sarri: “Domani col Cagliari sarà una partita dura”

Oggi il tecnico del Napoli Maurizio Sarri ha tenuto una conferenza stampa in vista del match di domani al San Paolo contro il Cagliari: “Noi dobbiamo fare soltanto una cosa, il massimo dei punti possibile. Il Cagliari è una squadra in salute, tranquilla e determinata. Il risultato dell’andata per loro sarà un motivo di stimolo per fare bene. Per noi arrivare secondi sarebbe importante, ma alla Roma non manca nulla, sono davanti e hanno una media punti importantissima”.

Sull’eventuale finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus: “Affrontare le due finaliste in due manifestazioni diverse è una possibilità su un miliardo, ma è la dimostrazione che abbiamo fatto bene anche con squadre top al mondo. Con la Juve siamo stati ad un soffio, con il Real Madrid siamo stati in partita in entrambe le sfide. Significa che stiamo crescendo”.

Su Hamsik: “Ieri ha svolto gran parte dell’allenamento, per il dottore non ci sono grandi rischi, vediamo domattina le risposte del ragazzo e decideremo. Compleanno Mertens ? La testa deve essere quella giusta. Non sarà una gara facile, prima alcune squadre mollavano molto prima, ora invece stanno dimostrando grande professionalità”.

Sul probabile ritiro a fine stagione di Francesco Totti: “Non ho mai sentito dirlo da lui, poi a questi campioni va dato il giusto tributo, ma togliere la numero 10 è togliere un sogno alle generazioni future. Farei un ritiro temporaneo, poi sarebbe giusto darla al Totti futuro”.

Dopodich√© Sarri parla delle eventuali scelte di formazione: “Maksimovic e Chiriches stanno bene, domani deciderò chi dei due sostituirà Koulibaly . Rog è un ottimo giocatore, avrà un futuro radioso, può fare anche l’esterno a campo aperto ma ha un futuro radioso da centrocampista. Zielinski ? Sono sempre stato molto chiaro, è un potenziale fuoriclasse. Jorginho – Diawara ? Non ho ancora deciso, ma non ho grosse preoccupazioni, potrei tirare a sorte”.

Nunzio Marrazzo