Napoli-Sampdoria 3-0. Altro che crisi, prova di forza e concentrazione, blucerchiati KO

Il Napoli torna alla vittoria e scaccia cos√¨ via tutte le critiche e le voci di crisi alimentate nei giorni scorsi, dopo la sconfitta col Milan in Coppa Italia. Gli azzurri conquistano la vittoria superando al “San Paolo” la Sampdoria di Giampaolo, rifilando tre reti alla squadra blucerchiata, tra le squadre più in forma del campionato e fermando la striscia di reti di Quagliarella.

MILIK C’√â, INSIGNE SI SBLOCCA – Nella prima frazione di gioco il Napoli riesce a mettere un’ipoteca sulla vittoria del match, grazie alle reti di Milik e Insigne. Il polacco, pescato da Callejon in area su azione iniziata da capitan Hamsik, non sbaglia da sotto porto. Giusto un giro di lancette e ancora Callejon serve Insigne, che torna alla rete, per il raddoppio. La Sampdoria si sveglia solo dopo aver subito il doppio svantaggio, ma non riesce a rendersi veramente pericoloso dalle parti di Meret. Una compagine blucerchiata comunque compatta, ma attendista contro un Napoli che chiude la prima frazione di gioco meritatamente in vantaggio.

UNA VITTORIA LEGITTIMATA – Una ripresa decisamente più combattuta dei primi quarantacinque minuti di gioco. La Sampdoria tessa numerose ragnatele per cercare la strada del gol, ma la squadra di Giampaolo non riesce in nessun modo a riaprire la contesa. Gli uomini di Ancelotti difendono benissimo, rischiando molto poco e gestendo il risultato e legittimando la vittoria nel finale col rigore trasformato da Verdi.

Tabellino di gara

SSC NAPOLI 1926 – UC SAMPDORIA: 3-0 (2-0 pt)

Napoli (4-4-2): Meret, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Callejon, Allan, Hamsik (73′ Diawara), Zielinski, Insigne (83′ Verdi), Milik (90′ Ounas). A disposizione: Ospina, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Malcuit, Albiol, Mertens. Allenatore: Carlo Ancelotti.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Jankto, Ekdal (73′ Vieira), Linetty; Ramirez (54′ Saponara); Defrel (59′ Gabbiadini), Quagliarella. A disposizione: Rafael, Belec, Tavares, Ferrari, Tonelli, Trimboli, Yayi Mpie. Allenatore: Marco Giampaolo.

direttore di gara: Pairetto
assistenti: De Meo – Longo
IV uomo: Pezzuto
VAR – AVAR: La Penna – Posado

reti: 25′ Milik (N), 26′ Insigne (N), 89′ rig. Verdi (N)
ammoniti: Jankto (S), Murru (S), Vieira (S)
espulsi: /
angoli: 4-3
recupero: 0′ pt, 3′ st

A cura di Gianfranco Collaro

Condividi