Napoli. Prime visite per Kvaratskhelia, colloqui per Traorè e spunta un portiere

Proseguono le manovre di mercato in casa Napoli, in vista dell’apertura del calciomercato estivo. Nei giorni scorsi era arrivata ufficiosità dell’arrivo di Khvicha Kvaratskhelia sotto l’ombra del Vesuvio, una notizia che sarà ufficiale solo il 1° luglio, quando si potranno depositare i contratti. Tutto ormai definito per il trequartista georgiano che, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, ha anche sostenuto le prime visite mediche, lontano da occhi indiscreti in quel di Batumi. Il Napoli ha incontrato l’entourage del calciatore e il suo intermediario italiano, Christian Zaccardo, trovando un accordo per un quadriennale da 1,5 milioni a stagione.

Non solo Kvaratskhelia. Giuntoli sta tentando di portare in azzurro un altro giovane profilo, che si sta affermando in Italia in questa stagione. Stiamo parlando di Junior Hamad Traorè, nome caldeggiato già nelle scorse settimane. Le indiscrezioni parlano di un primo tentativo da parte della società partenopea, che ha presentato un’offerta verbale a Giovanni Carnevali, ricevendo un secco no. Ma siamo ancora in fase di colloqui e tutto può ancora cambiare. Questo è solo il primo approccio tra le parti, che sicuramente continueranno a sentirsi, per vedere se ci sono i margini di una trattativa.

Infine, il capitolo portieri. Con Ospina che potrebbe dire addio a fine stagione, con la scadenza naturale del contratto, potrebbe essere la volta buona per Meret di indossare i guantoni del titolare. Il Napoli, però, prova comunque a tenere le spalle al sicuro e sta sondando vari profili. L’ultimo sembrerebbe quello di Thomas Strakosha, il portiere greco è in scadenza con la Lazio e potrebbe quindi arrivare a costo zero in qualità di vice Meret, sempre che non si opti per un altro primo portiere.

ph credit: pagina Facebook US Sassuolo Calcio