Napoli-Hellas coming soon. I precedenti e la designazione arbitrale

E mentre le forze di tutti si concentrano sulla squalifica di Higuain e aspettando il ricorso con il conseguente verdetto, la 32¬∞ giornata di Serie A si avvicina. Il Napoli prepara a Castel Volturno la partita contro l’Hellas Verona, uscita vittoriosa dalla sfida contro il Bologna. I gialloblù sperano in un miracolo sportivo: la penultima dista 5 punti e la terzultima 6 a pari punti con la quartultima.

Il Napoli deve metabolizzare e assorbire la sconfitte, a squalifica del numero 9 azzurro e pensare solo a vincere sperando in uno sgambetto del Milan alla Juventus per tornare a -3 dalla vetta.

Il Verona, però, non è avversario semplice, anche se i precedenti raccontano che il Napoli ha avuto la meglio il 59% delle volte. Secondo quanto riportato dal sito della SSC Napoli, gli azzurri hanno vinto 22 volte sui 37 confronti diretti. I restanti risultati sono stati 11 pareggi e 4 vittorie del Verona, l’ultima delle quali è arrivata il 2 gennaio del 1983. L’ultimo pareggio risale al 2004, quando le due squadre militavano in Serie B. L’ultima vittoria del Napoli risale allo scorso 16 dicembre, in Coppa Italia.

Il match sarà diretto dall’arbitro Celi di Bari. Con lui il Napoli ha collezionato 9 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Le sue statistiche personali evidenziano una vena molto fiscale. Ha fischiato un totale di 4700 falli circa, 29 a partite. Non ha il cartellino facile: si contano mediamente 5 cartellini gialli a partita e meno di un rosso ogni due partite. Ha fischiato un totale di 72 rigori.

Cristina Mariano