Napoli-Genoa 3-0. L’addio di Insigne e il terzo posto: le pagelle degli azzurri

Il Napoli conquista matematicamente il terzo posto, battendo il Genoa, e saluta il suo capitano Lorenzo Insigne, che tra poco più di una settimana non sarà più un calciatore dei partenopei.

Ecco le pagelle degli azzurri e i voti del amtch:

NAPOLI

Ospina 6: Impegnato in poche occasioni nella prima frazione di gioco come nella ripresa.

Di Lorenzo 6,5: Buon primo tempo, si fa valere nelle due fasi. Suo l’assit per che Osimhen che sblocca il match. Il VAR gli annulla il gol.

Rrahmani 6: Prende le misure a Yeboah, dopo che l’attaccante gli ha procurato qualche preoccuopazione.

Koulibaly 6: Qualche errore in fase di copertura, non è proprio impeccabile nella gestione della palla. Poi cresce e non lo superano più.

Mario Rui 6,5: Attacca e difende con attenzione e determinazione. Corre su tutta la fascia, finchè resta in campo. Dal 74′ Ghoualm 6: Cerca di dare tutto nella gara d’addio.

Anguissa 6,5: Tanto pressing e muscoli, bravo a prendere le misure al Genoa interdendone le azioni. Dall’83’ Demme SV

Fabian Ruiz 6: Avvio lento e a corrente alternata, cresce col passare del tempo. Dal 74′ Lobotka 6,5: Bastano pochi minuti per entrare subito nel tabellino dei marcatori.

Lozano 6,5: Sprinta in avvio di gara, poi viene contenuto dagli avversari. Quando può si riaccente creando molte preoccupazioni alla retroguardia ligure.

Mertens 6,5: Quanto è mancato vicino Osimhen, peccato che fosse sempre disponibile. Prestanzione di grande intesità la sua. Manca solo il goal.Dal 74′ Zielinski 5,5: Può segnare, ma sbaglia.

Insigne 8: L’emozione non ha voce e quindi lui cerca di far parlare il campo. Grande prestazione la sua, che saluta i tifosi con una rete su di un calcio di rigore, anche se ripetuto. Dall’88′ Elmas SV

Osimhen 7: Lotta con la difesa avversaria, porta in vantaggio il Napoli e mette il suo solito impegno nel match.

All. Spalletti 7: Il Napoli arriva al terzo posto, ma di certo non si può parlare di stagione negativa, nonostante il sogno scudetto svanito.

GENOA

Sirigu 6,5; Hefti 5 (56′ Hernani 5,5), Ostigard 5, Bani 5, Criscito 5; Galdames 5 (74′ Melegoni 5,5), Badelj SV(24′ Frendrup 5,5); Gudmundsson 5,5 (74′ Destro 5), Amiri 6, Portanova 5 (56′ Ekuban 6); Yeboah 6. All. Blessin 5