Napoli-Empoli 3-2. Gli umori in casa azzurra dopo la vittoria in Coppa Italia

Dopo il successo ottenuto in Coppa Italia contro l’Empoli di Alessio Dionisi (3-2), a parlare per primo tra le file del Napoli ai microfoni di ‘Rai Sport’ è stato Andrea Petagna. Queste le dichiarazioni della punta dei partenopei, autore del gol vittoria: “L’importante era raggiunere l’obiettivo della qualificazione e ci siamo riusciti. Dovevamo superare il turno e questo lo abbiamo ottenuto. Complimenti all’Empoli che ci ha dato battaglia fino alla fine, ma sapevamo che c’era da lottare per vincere. Oggi non abbiamo giocato in maniera brillante, ma era prioritario qualificarci. Molto spesso abbiamo giocato bene e abbiamo raccolto poco, la gara contro lo Spezia è una dimostrazione. Ora testa alla Firentina e concentriamoci subito per il match di domenica”.

Dopo Petagna ad analizzare la gara è stato anche Amir Rrahmani: “E’ stata una buona prestazione. Volevamo passare il turno e siamo stati bravi a conquistare la qualificazione. Credo che la squadra abbia tenuto bene il campo contro un avversario che ha davvero mostrato di valere tanto. Ogni sfida a certi livelli è difficile e oggi non era semplice superare l’Empoli. Siamo contenti di aver vinto e anche il mister è soddisfatto. Abbiamo tante potenzialità che vogliamo esprimere in questa stagione”.

Al termine della gara ha parlato anche il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso. Le dichiarazioni rilasciate dal mister dei partenopei: “Sono soddisfatto perchè abbiamo conquistato la qualificazione anche soffrendo. Per me è stata una prestazione buonissima, abbiamo dato prova di saper lottare perchè stasera l’Empoli ci ha messo in difficoltà più volte. Loro hanno giovani interessantissimi e di qualità. Noi abbiamo saputo sacrificarci e soffrire, questo mi soddisfa come prova caratteriale. Alcuni uomini che hanno giocato oggi dovevano trovare minutaggio, stiamo andando in campo ogni tre giorni e, soprattutto in questo contesto condizionato dall’emergenza Covid non sempre è semplice avere continuità. Non solo per il Napoli, ma credo per tutto il panorama in generale. Dopo la sfida contro l’Inter abbiamo avuto una involuzione, forse anche mentale. Creiamo tanto ma siamo stati poco brillanti in fase di realizzazione. Ma io ho fiducia nelle potenzialità della mia squadra. Osimhen? Negli ultimi giorni sta meglio, anche i medici mi danno notizie confortanti. Ha ripreso a correre bene e valuteremo quando potrà tornare al meglio”.