Napoli-Barcellona 2-4. Demme confuso, maggiore qualità blaugrana: le pagelle degli azzurri

Il Napoli dice addio all’Europa League cadendo tra le mura amiche del Maradona contro il Barcellona (LEGGI QUI).

Ecco i voti del match e le pagelle degli azzurri:

NAPOLI

Meret 4,5: Tre reti sono pesanti da digerire, figuriamoci quattro. Lui appere inerme su tutte le conclusioni, come un condannato alla fucilazione. Almeno su di un paio poteva fare di più.

Di Lorenzo 5: Non spinge come al suo solito, questo perchè Ferran Torres è una versa spina nel fianco e diventa un pericolo costante. L’impegno c’è, ma l’avversario è veramente forte.

Koulibaly 5: Molto da rimproverare anche per lui, il risultato dice tutto. Governa una difesa che questa sera non sembra voler funzionare, spesso va in confusione.

Rrahmani 5: Non è lo stesso difensore ammirato in campionato, spesso va in confusione con i movimenti degli attaccanti avversari. Qualche colpa sulla seconda rete, in ritardo la marcatura su de Jong.

Mario Rui 5,5: Traore è un avversario difficile, ma lui prova a contenerlo riuscendo solo parzialmente. Non molla mai e provando a dare tutto. Suo il blocco che porta alla rete di Politano.

Fabian Ruiz 5,5: Bravo in qualche chiusura, ma non riesce mai a dare ritmo alla squadra. Appare incerto e con poca fiducia nei suoi mezzi. Dal 73′ Ounas SV

Demme 4,5: Una chiusura su Adama Traore è l’unico vero acuto della sua gara. Spesso si pesta i piedi con Fabian Ruiz senza entrare mai veramente in partita. Dal 46′ Politano 6: Entra con tanta voglia di fare, sufficienza guadagnata solo grazie alla rete che rende meno pesante il passivo.

Elmas 5: Sembra in balia del centrocampo catalano, non ne becca una. Per lui è difficile gestire i palloni che gli arrivano. Resta in campo per 90 minuti solo perchè le soluzioni in panchina mancano.

Zielinski 4,5: Chi l’ha visto? Scherzi a parte il polacco non riesce a trovare una giusta collocazione in campo. Non riesce mai ad accendersi risultato tra i peggiori in campo. Dal 73′ Mertens SV

Insigne 5,5: Suo l’errore che innesca la prima rete dei blaugrana, si fa perdonare con il rigore che riaccende le speranze del pareggio. Nella ripresa segna ma è in fuorigioco, poi il nulla. Esce tra i fischi dei tifosi, salutando così la sua ultima gara in Europa con la maglia del Napoli. Dall’82 Petagna SV

Osimhen 5,5: Corre tanto e prova a creare difficoltà agli avversari. Conquista un calcio di rigore, ma viene contenuto da Pique, che con esperienza non gli concede molto. Infatti non vede quasi mai lo specchio della porta. Dal 73′ Ghoulam SV

All. Spalletti 4: No Luciano, questa non è una figata, ma un’imbarcata. Non c’è stata partita col Barcellona, la costruzione dal basso fa parecchi danni e la squadra non gira bene contro un avversario che si dimostra decisamente superiore.

BARCELLONA

ter Stegen 6; Dest 6, Pique 7, Araujo 6,5, Jordi Alba 7; Busquests 6,5 (62′ Gavi 6), de Jong F. 7,5, Pedri 6,5 (76′ Nico SV); Traore 7 (76′ Dembelé SV), Aubameyang 7 (76′ de Jong L. SV), Ferran Torres 6,5 (81′ Riqui Puig SV) All.: Xavi Hernandez 8