Milan-Napoli 0-0. Pari ad occhiali, azzurri e diavoli si dividono la posta

Finisce in partita il primo dei due match, tra campionato e coppa Italia, a distanza ravvicinata tra Milan e Napoli. Un punto importante per provare a tenere le distanze dall’Inter e accorciare sulla Juventus, anche se domani la classifica potrebbe dire ben altro. Un risultato giusto, al netto del gioco espresso dalle due squadre, una gara che però si è conclusa in modo turbolento viste le due espulsioni per Fabian Ruiz e Ancelotti.

NOVITA’ IN CAMPO – Piatek in panchina per il Milan, mentre Ancelotti schiera Insigne largo a sinistra sulla linea dei centrocampisti, varando un 4-4-2 ultra offensivo con Fabian Ruiz, Zielinski e Callejon a completare il centrocampo, con l’attacco consegnato nei piedi di Mertens e Milik.

PRIMO TEMPO BLOCCATO – Da un Napoli super offensivo si aspettava un altro impatto nella mavora offensiva, cosa che non è accaduto nella prima frazione di gioco. I ritmi delle due squadra non sono intensi, con gli azzurri che provano ad aggradire gli uomini di Gattuso sempre sul primo possesso. Non ci sono occasioni da rete eclatanti per le due contendenti che vanno a riposo con le reti inviolate, conseguenza di un equilibrio perfetto sul terreno di gioco.

IL RITMO C’√à, LE RETI MANCANO – Nei primi minuti della difesa il Milan è più aggressivo che va vicino a sbloccare il match, però gestisce male il possesso palla. I partenopei, sornioni come i felini, attendono l’occasione giusta per passare in vantaggio. Qualche spunto anche per gli uomini di Ancelotti, con Milik e Zielinski che provano a spaventare un attento Donnarumma, senza sorprenderlo. Una ripresa più bella, rispetto alla prima frazione di gioco, con il risultato che resta bloccato sul pareggio. Le opportunità non mancano ad entrambe elle contendenti, Musacchio sugli sviluppi di un calcio d’angolo chiama in causa un ottimo Ospina, che si oppone egregiamente. Nel finale di gara, si va avanti a strappate improvvise, i partenopei si divorano con Zielinski la rete del possibile vantaggio. In pieno recupero il Napoli resta in dieci, per un’espulsione ingiusta rifilata a Fabian Ruiz.

Il match finisce così, Milan e Napoli si dividono la posta in palio dandosi appuntamento a martedì prossimo per la gara di coppa Italia.

TABELLINO DI GARA

AC MILAN 1899 – SSC NAPOLI 1926: 0-0 (0-0 pt)

Milan (4-3-3): Donnarumma G.; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paqueta (69′ Borini); Suso, Cutrone (71′ Piatek), Calhanoglu (90′ Laxalt). A disposizione: Donnarumma A., Plizzari, Abate, Conti, Mauri, Bertolacci, Montolivo, Castillejo. Allenatore: Gennaro Gattuso

Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Koulibaly, Albiol, Mario Rui (71′ Ghoulam); Callejon, Fabian Ruiz, Zielinki, Insigne (88′ Ounas); Mertens (80′ Verdi). Milik. A disposizione: Meret, Karnezis, Luperto, Makismovic, Hysaj, Diawara, Hamsik. Allenatore: Carlo Ancelotti

direttore di gara: Doveri
assistenti: Peretti – Vuoto
IV uomo: Fourneau
VAR – AVAR: Giacomelli – Paganessi

reti:
ammoniti: Cutrone (M), Fabian Ruiz (N), Albiol (N)
espulsi: Fabian Ruiz (N)
angoli: 5-8
recupero: 1’pt, 5’st
soettatori: 56.810

note: Ancelotti (N) espulso

Dallo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano, Gianfranco Collaro

Condividi