Maradona. Equitalia bussa ancora, avviso da 39 milioni

Alcuni funzionari di Equitalia hanno notificato, questa mattina all’alba a Milano, a Diego Armando Maradona, un avviso di mora da oltre 39 milioni di euro. L’avviso, apprende l’Adnkronos da fonti di Equitalia, “è un atto dovuto e previsto dalla legge”. Si tratta di un avviso propedeutico alle azioni esecutive di recupero del debito fiscale e che va rinnovato ogni sei mesi, avendo 180 giorni di validità e alla scadenza deve essere rinnovato per legge. Essendo Maradona residente all’estero, “ogni volta che il ‘Pibe de Oro’ viene in Italia si tenta questa notifica che va a buon fine, come questa volta, avendo l’ex giocatore firmato. Si tratta di un atto necessario e non c’è nessun accanimento”.
La notifica dell’avviso era stata tentata già ieri in tarda serata, senza successo, mentre questa mattina “grazie alla loro perseveranza i funzionari di Equitalia sono riusciti nell’intento”. Il debito di Maradona con il fisco italiano è stato confermato da varie sentenze della Corte di Cassazione e delle Commissioni Tributarie. Ora Equitalia ha sei mesi di tempo “per attivare ad esempio dei pignoramenti per compensi derivanti da partecipazioni televisive o sponsorizzazioni”. (adnkronos.com)

Condividi