Maddalonese, trasferta insidiosa a Sant’Antonio Abate

Dodicesima giornata di campionato con la Maddalonese che fa visita al Sant’Antonio Abate in una sfida che mette sul piatto una bella posta in palio per entrambe. Maddalonese con una voglia matta di dare continuità all’exploit della scorsa settimana, culminato con le due vittorie consecutive tra le mura amiche, che hanno rimpinguato la classifica e soprattutto portato tanti sorrisi all’interno dello spogliatoio. Sei punti, cinque gol fatti e solo uno subito contro Napoli United e Savoia con brillanti manovre di gioco e lo scacchiere perfetto di mister Pasquale Bovienzo che ha imbrigliato le trame di due avversarie di pregevole caratura.

Sant’Antonio Abate che cerca punti pesanti sul terreno amico per allontanare quanto prima la zona calda dei playout. Padroni di casa che arrivano della fatica infrasettimanale di Coppa Italia con l’ottimo pareggio (1-1) raccolto in casa del Savoia nell’andata dei quarti di finale. Giallorossi napoletani che si augurano, in questa stagione, di poter conquistare una salvezza più tranquilla dopo il finale thrilling dello scorso campionato culminato con il drammatico spareggio playout vinto sul campo del Real Forio. Tre vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte finora racimolate in campionato, con il cambio di panchina avvenuto nel mese scorso che ha visto mister Mario Di Nola prendere il posto di Vincenzo Criscuolo.

Sant’Antonio Abate che punta sempre sui giovani e che può contare sulle ottime individualità di gente come Delle Donne, Longobardi e Sorriso, senza dimenticare le accelerazioni di Di Ruocco sempre pronto a far male sulla fascia. Maddalonese che dopo aver riabbracciato Colonna (venticinque minuti in campo nel 3-0 rifilato al Savoia), ritrova anche Balzano che rientra dalla squalifica e spera di poter contare ancora sull’ottimo momento di forma di Viscovo, Solpietro e Percope, i ragazzi terribili che stanno completando l’ossatura della squadra con gli esperti Della Monica, Di Mauro, Fibiano e Guglielmo. Un match con tanti spunti interessanti quello in programma al “Vanore” domenica pomeriggio (fischio d’inizio alle 14.30) con punti che potrebbero rilevarsi preziosi per i rispettivi obiettivi delle due squadre.

La sconfitta contro l’Acerrana rimediata alla nona di campionato è stata come un campanello di allarme per tutto lo spogliatoio. Eravamo consapevoli – dichiara Alessandro De Marco, attaccante della Maddalonese a quota sei reti stagionali – della pessima figura rimediata a livello di prestazione, oltre al KO subito. Abbiamo capito che l’unico modo per uscirne fuori era lavorare intensamente senza cercare alibi. Le vittorie contro Napoli United e Savoia ne sono state la riprova. Siamo scesi in campo determinati nel cercare i tre punti. Contro il Sant’Antonio Abate, una partita ostica sotto tutti i punti di vista, dove occorrerà la massima concentrazione ma, siamo determinati a dare continuità alla striscia positiva di risultati”.