Maddalonese, in cerca di riscatto contro il Real Forio

Ostacolo isolano nella settimana terribile della Maddalonese. Tra campionato e Coppa tre partite in sette giorni e la tremenda voglia di ritrovare vittoria e sorriso. Per i ragazzi di mister Bovienzo due sconfitte, totalmente diverse per come sono maturate, che rimettono alla sfida di domenica pomeriggio (fischio d’inizio alle 14.30), contro il Real Forio, tutte le ambizioni di riscatto. Nell’ultimo turno di campionato il ko per 3-1 maturato contro il Casoria in una gara che, per la prima volta in questa stagione, ha visto la Maddalonese sciogliersi sotto il sole del “San Mauro”.

Mercoledì pomeriggio, inveve, il 2-0 rifilato dal Pompei nella gara d’andata degli ottavi di Coppa Italia. Una sconfitta, contro una delle corazzate del girone A, che ha mostrato comunque indicazioni positive visto anche l’ampio turn over adottato da Bovienzo. In attesa del match di ritorno (fissato per il 19 ottobre), la pratica Real Forio diventa fondamentale per rimettere le cose a posto in classifica e non solo. I biancoverdi isolani sono ritornati in Eccellenza grazie al ripescaggio dopo la dolorosa retrocessione avvenuta nei playout la passata stagione.

Il triudo dirigenziale formato dai Presidenti Luigi Amato, Antonio Milanese e Giuseppe Di Maio è ripartito con l’obiettivo di conservare la categoria e far crescere una società che da sempre punta sulla valorizzazione dei giovani. Le prime cinque giornate di campionato non sono state delle migliori: Real Forio ancora a zero vittorie ed ultimo posto in classifica a quota due punti, frutto di due buoni pareggi, strappati proprio fuori casa, contro MonteCalcio ed Acerrana.

Nell’ultimo turno la sconfitta-beffa tra le mura amiche ad opera del Napoli United, maturata nel recupero. Al “Comunale Ferrara” di Arienzo, Guglielmo e compagni scendono in campo alla ricerca dell’1 fisso.

Siamo una squadra giovane dove errori e cali di concentrazione possono rappresentare una variabile non calcolabile. Una settimana con due sconfitte che hanno poco in comune. Contro il Casoria – sottolinea l’allenatore della Maddalonese, Pasquale Bovienzosiamo usciti mentalmente dalla gara dopo i primi venti minuti disputati ad alto livello, dove c’è stato il vantaggio iniziale e ottime occasioni per il raddoppio. Una Maddalonese davvero irriconoscibile. Contro il Pompei ho visto una squadra coraggiosa contro avversari proibitivi. I calciatori che finora avevano avuto meno spazio mi hanno dato buone risposte dimostrando la loro competività. Fino all’ultimo abbiamo cercato di trovare quel gol che poteva rendere diversa la gara di ritorno. Siamo stati comunque bravi a limitare i danni. Domenica mi aspetto una risposta gagliarda da tutto il gruppo, una prestazione degna del nome Maddalonese per dare una gioia a tutta la società. Senza mezzi termini – conclude mister Bovienzo – scendiamo in campo per il risultato pieno”.

Granata che quasi sicuramente dovranno ancora rinunciare agli infortunati De Fenza e Fibiano, mentre ci sono ottime possibilità per il rientro a tempo pieno di Solpietro.