Lecce-Benevento 1-1. A Mancosu risponde Coda, termina in parità al Via del Mare

Partita ricca di emozioni al Via Del Mare. Si chiude in parità il big match tra il Lecce di Fabio Liverani e il Benevento di Cristian Bucchi. Accade tutto nella ripresa, dopo un primo tempo spumeggiante nonostante sia concluso a reti bianche, i salentini si portano in vantaggio con la rete messa a segno da Mancosu, ma all’attaccante dei lupi risponde quello dei sanniti, Massimo Coda, il quale regala alla strega un punto importante in un campo difficile.

IL MATCH ‚Äî Dopo appena due minuti gioco i padroni di casa sfiorano la rete del vantaggio con Mancosu che sulla destra crossa basso per La Mantia, il quale va a botta sicura, ma l’estremo difensore della strega risponde presente. La prima chance del match è targata Lecce. Ritmi subito molto alti al Via del Mare. Al 6′ arriva la prima conclusione anche dei sanniti. Per la strega ci prova Bandinelli dal limite, piattone sul fondo. Poco dopo i lupi rispondono dalla sinistra con Falco, ex Benevento, che apre a Mancosu, il numero 8 si accentra e calcia di destro, palla tra le braccia di Montipò. Al quarto d’ora circa è ancora Bandinelli a provarci con uno dei suoi tiri velenosi, palla al lato. Botta e risposta al Via del Mare. Dopo il bolide di Bandinelli, i salentini si proiettano prepotentemente nella metà campo della strega. A seminare il panico è Falco che va via sulla destra e crossa dentro dove pesca Scavone che stacca di testa ma trova un ottimo Montipò. Poco dopo è Petriccione a provarci con un tiro dalla distanza, palla che termina lontana dalla porta sannita. Altra chance al 23′ per il Lecce con Lucioni che sradica la palla dai piedi di Coda e crossa dentro per La Mantia che calcia, conclusione alta sopra la traversa. Subito dopo i sanniti sfoderano un altro bolide ancora con Filippo Bandinelli che spedisce la sfera di poco al lato. Proprio qualche istante dopo la strega sciupa una palla gol con Massimo Coda. L’ex Salernitana viene innescato da un delizioso filtrate di Insigne, ma non riesce ad impattare la sfera da buona posizione. √à proprio Coda al 42′ a sfiorare la rete con un missile terra-aria dal limite che Vigorito devia in corner. Un primo tempo davvero spumeggiante al Via Del Mare che termina a reti bianche.

Ritmi alti anche nella ripresa. Il Lecce di Liverani si proietta subito in avanti a caccia del gol. I salentini nel giro di pochi minuti ci provano prima con un tiro di Falco e poi con una conclusione targata Mancosu, il Benevento si salva. Al 58′ è ancora la compagine di casa a fare la voce grossa con Tachtsidis che pennella per La Mantia, il quale indirizza in porta staccando di testa, Montipò blocca. Tre minuti dopo è ancora l’attaccante numero 19 dei lupi a provarci, palla alta. Il Lecce continua ad attaccare, forte assedio dei salentini nella metà campo dei sanniti. Al 62′ proprio i padroni di casa trovano la rete del vantaggio con Mancosu, che dopo un fraseggio con Falco, buca Montipò. Sesto gol in stagione per il numero 8. La strega nonostante la rete non arranca e risponde a tono con un tiro-cross di Letizia che si infrange sulla traversa. Resta in partita il Benevento di Bucchi. Infatti, al 71′ la strega sfrutta un errore di Lucioni per fare male i salentini. A scippare la sfera all’ex Benevento e Roberto Insigne che senza pensarci su due volte serve in profondità Massimo Coda, l’ex Salernitana prima regga l’urto degli attacchi dei difensori salentini e poi insacca. Al 73′ però i lupi si portano ad un passo nuovamente dal vantaggio con un tiro al volo di Falco, che conclude di pochissimo al lato. I ritmi non calano nemmeno nel finale. Le due squadre si fanno guerra fino alla fine. Il risultato però non varia. Si chiude sull’1-1 al Via del Mare.

IL TABELLINO DEL MATCH

LECCE-BENEVENTO 1-1 ( 0-0 pt)

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiammozzi, Lucioni, Bovo, Calderoni; Scavone, Petriccione, Tachtsidis (76′ Haye); Mancosu (91′ Pettinari); Falco, La Mantia (84′ Palombi).

A disposizione: Bleve, Cosenza, Marino, Venuti, Meccariello, Lepore, Arrigoni, Haye, Tabanelli, Armellino, Palombi, Pettinari. Allenatore: Fabio Liverani.

BENEVENTO (4-4-2): Montipò, Letizia, Volta, Antei, Di Chiara, Bandinelli (68′ Del Pinto), Tello, Del Pinto, Improta, Coda (81′ Asencio), Insigne (88′ Ricci).

A disposizione: Gori, Zagari, Tuia, Costa, Gyamfi, Goddard, Cuccurullo, Bandinelli, Ricci, Sanogo, Asencio, Armenteros. Allenatore: Cristian Bucchi.

Direttore di gara: Marco Serra di Torino

Assistenti: Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore – Giovanni Baccini di Conegliano

Quarto uomo: Luca Massimi di Termoli

Ammoniti: Volta (10′), Tello (20′), Del Pinto (53′), Mancosu (64′), Fiamozzi (80′)

Espulsi:

Marcatori: Mancosu (62′), Coda (71′)

Tiri: 14-11

Tiri in porta: 7-6

Fuorigioco: 0-3

Corner: 6-3

Recupero: 1′ (pt), 4′ (st)

 

Nunzio Marrazzo

Condividi