Lecce-Bassano 3-0. Salentini in semifinale! La decidono Moscardelli, Salvi e Caturano

Prima giornata di play-off per la Lega Pro. Ad aprire le danze ci sono Lecce e Bassano allo stadio Via del Mare. Braglia ritrova i suoi uomini più che nelle ultime giornate hanno dovuto dare forfait a causa degli infortuni. Quindi, ci sarà tra i pali il rientrante Perucchini. La consueta linea a quattro è composta da Alcibiade, Cosenza, Abruzzese e Legittimo. In mediana confermati Lepore Salvi e capitan Papini. Surraco dietro Moscardelli e Doumbia.

Mister Sottili risponde con Rossi tra i pali. Retroguardia composta da Semenzano, Barison, Bizzotto e Toninelli. Centrocampo composto dai due mediani Cenetti e Proietti. Alle spalle della punta Pietribiasi i tre trequartisti Falzerano, Misuraca e Candido.

IL MATCH ‚Äì Avvio sprint dei giocatori di Sottili, che in un paio di occasioni mettono alla prova i la prontezza di riflessi della retroguardia salentina. I più pericolosi sono stati per il Bassano candido e Falzerano, il primo con una punizione, mentre il secondo ha tentato il tiro da fuori, ma Lepore ha chiuso l’iniziativa del trequartista. Al 10¬∞ minuto cambia l’inerzia della partita. Su iniziativa di papini, Surraco si invola verso la porta avversaria. Rossi in uscita atterra l’uruguayano regalando il calcio di rigore alla squadra di Braglia. L’arbitro mostra, come da regolamento, il cartellino rosso all’estremo difensore veneto. Sottili corre ai ripari inserendo Costa al posto di Candido. Al dischetto va Moscrdelli, che senza pietà insacca alle palle del neoentrato. I salentini prendono possesso del campo, ma il bassano di tanto in tanto prova a farsi vedere in zona di attacco. Patita giocata con estrema duretta. Al 34¬∞ minuto occasione per il Lecce con Lepore che prova il tiro dal limite dell’area. Palla oltre lo specchio di porta. Dopo due minuti di recupero l’arbitro partenopeo manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa subito botta e risposta da parte dei rispettivi attacchi. Il Bassano sfiora il pareggio dopo una prima azione pericolosa dei padroni di casa. Alla ripresa del gioco però il Lecce ha una doppia occasione sulla quale si oppone il portiere Costa. Passano appena quattro minuti e il Lecce con Moscardelli prova nuovamente il tiro cercando il raddoppio. La palla finisce fuori, ma è solo il preludio al gol, perch√© un minuto dopo ci pensa Salvi a portare i padroni di casa sul 2 a 0. Reazione non particolarmente pericolosa del Bassano. Brava la difesa di casa a chiudere le iniziative offensive degli avversari. I salentini non sono sazi, men che meno Moscardelli che con una insidiosissima punizione mette nuovamente alla prova il portiere bassanese. Inizia la giostra delle sostituzioni. Per il Bassano esce Misuraca lasciando il posto a Piscitelli, pochi minuti più tardi è la volta di Pietrabias a lasciare il terreno di gioco per far posto al compagno Maistrello. Il Lecce opta per un cambio a centrocampo: riposo per capitan Papini, che lascia il posto a De Feudis. Qualche minuto dopo Caturano è pronto a dare il suo contributo sostituendo Surraco. Il Lecce è stato fermato due volte in fuorigioco durante due azioni molto pericolose per gli ospiti. A circa dieci minuti dal termine il Bassano sfiora il gol con Piscitella, che da zero metri la spara oltre la trasversa. Nei minuti finali i lupi del Salento pensano più a gestire che ad attaccare, ma la poca pressione del Bassano permette loro di completare l’impresa. In pieno recupero ed a pochi istanti dal termine del match Sasà Caturano si conferma talismano di questa squadra. Il neo entrato infatti porta i suoi sul 3 a 0 calando il sipario sui quarti di finale dei play-off.

Cristina Mariano