L’Agropoli festeggia il ritorno in Serie D battendo 2-1 il Sorrento

Il derby campano tra Agropoli e Sorrento termina con il risultato di 2-1 in favore dei “delfini”. In campo squadre molto contratte, soprattutto nella prima mezz’ora povera di occasioni da gol, complice anche il terreno di gioco reso molto pesante dalla pioggia. L’allenatore dell’Agropoli Ferazzoli pone in campo un 4-4-2 iniziale per poi tramutarsi in un 4-3-3 in corso d’opera, mentre Maiuri risponde con un 4-3-3.

Il primo tempo inizia con le due squadre in fase di studio, il terreno pesante impedisce ad entrambe di produrre un gioco fluido. La prima occasione è per il Sorrento con Cacace che manca di poco il bersaglio di testa su azione di corner. Al 16′ Bonanno ci prova dalla distanza, ma il portiere Sanchez fa buona guardia, l’Agropoli risponde al 22′ con Danpha ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Al 24′ ancora Sorrento in avanti con un tiro di Bonanno prontamente respinto dal portiere agropolese. Al 32′ l’Agropoli sblocca il risultato con un contropiede di Camara il quale serve Agate che insacca il pallone alle spalle di Scarano con un tiro in diagonale. Al 36′ il Sorrento prova a rispondere con una punizione di Cacace respinta dal portiere, mentre al 45′ ancora il numero 5 sorrentino prova ad insidiare la porta avversaria con un tiro terminato sul fondo.

Nel secondo tempo la partita continua ad avere ritmi abbastanza bassi, al 47′ ci prova Pedrabissi dalla distanza ma Sanchez ci mette una pezza. Al 56′ l’arbitro espelle Costantino per fallo da dietro: per l’ex Savoia ed Ercolanese è rosso diretto. Al 65′ il Sorrento tenta una punizione dal limite con Bonanno, ma la sua conclusione viene respinta dalla barriera. Al 70′ un altro contropiede permette all’Agropoli di siglare la rete del raddoppio firmata dal neo entrato Tin√© che va a festeggiare veemente vicino i supporters agropolesi. Non succede più nulla di rilevante fino all’83’ quando Cacace mette a segno la rete che riapre la gara a portiere battuto dopo la conclusione respinta di Herrera. Sul finale forcing del Sorrento che scheggia una traversa oltre ad andare più volte vicino al pareggio con Bonanno e Cacace.

Termina 2-1 per l’Agropoli una partita molto combattuta soprattutto a centrocampo che ha visto prevalere la squadra più cinica. Inizia nel migliore dei modi la stagione dell’Agropoli che ritorna in Serie D dopo due anni di Eccellenza, mentre il Sorrento dovrà rivedere qualcosina in vista dei prossimi impegni.

AGROPOLI: Sanchez, Guida (54′ Garofalo), Siciliano, Numerato, Bonfini, Sgambati, Camara, Danpha, Orefice (84′ Cuomo), Acunzo (67′ Cozzolino), Agate (63′ Tin√©). All. Ferazzoli

SORRENTO: Scarano, Peluzzi, Masullo, Costantino, Cacace, Fusco, Pedrabissi (59′ Herrera), De Rosa, Vitale (60′ Vodopivec), Bonanno, Gargiulo. All. Maiuri

MARCATORI: 32′ Agate, 70′ Tin√© (A), 83′ Cacace (S)

AMMONITI: Siciliano, Tiné, Danpha (A). Cacace, Bonanno (S). ESPULSIONE: Costantino (S)

ARBITRO: Gianluca Catanzaro di Catanzaro

Condividi