Juve Stabia. Contro l’Akragas con gli uomini contati, rientra Nicastro dopo la squalifica

La Juve Stabia vuole ripartire dalla reazione di sabato e dare seguito ai suoi risultati dopo il pari interno maturato sette giorni or sono contro il Cosenza. Gialloblu in viaggio per la trasferta volte ad affrontare il difficile impegno in casa dell’Akragas compagine neopromossa, che sfidera’ la Juve Stabia di Zavettieri domani pomeriggio alle 17:30 allo stadio Esseneto di Agrigento. Contro i siciliani che in casa hanno centrato due vittorie e solo una sconfitta nell’ultima apparizione contro i pugliesi della Fidelis Andria, un percorso di tutto rispetto per la nuova matricola terribile, che sta facendo parlare di se a suon di risultati e di bel gioco in questo inizio di torneo di Lega Pro. L’inedito testacoda di domani, dovrà fornire numerose indicazioni circa il prossimo futuro delle vespe, costrette a fare risultato per non restare invischiate tra le onde di un mare che oggi appare più agitato che mai. Bisognerà, ancora una volta, fare di necessità virtù e sperare che la dea bendata non volti più le spalle alle vespe. In mattinata la Juve Stabia ha svolto l’allenamento di rifinitura prima di imbattersi in vista della difficile trasferta di Agrigento. Zavettieri ha preparato nel migliore dei modi la sfida contro la città della valle dei templi e pare orientato a cambiare modulo, costretto in virtù degli ultimi infortuni di Arcidiacono e Vella ( entrambi salteranno la sfida per le rispettive noie muscolari), soltanto gli ultimi di una lista che annovera già da tempo De Risio, Maiorano, Ripa e Bombagi, e quindi con la carenza di esterni puri offensivi, il tecnico sciegliera’il 4-4-2, accantonando per il momento il 3-4-3. Le vespe si affidano all’esperienza di Polito ingaggiato in settimana in seguito all’infortunio di Russo. L’infortunio occorso al portiere gialloblù lo terrà ai box al lungo. Nei piani di Zavettieri, la retroguardia anti-Akragas prevede in difesa la coppia centrale formata da Migliorini-Polak, Liotti nel ruolo di terzino sinistro e Romeo a destra provando cos√¨ tutte le soluzioni possibili per arginare il fenomeno dei troppi gol subiti per disattenzioni difensive. Saranno quindi dirottati a centrocampo Contessa e Cancellotti ad agire sulle ali, mentre restera’ inamovibile il duo Favasuli-Obodo, scelta obbligata visto che De Risio è ancora out e rientrera’ probabilmente dal prossimo impegno casalingo contro il Catania. Aspettando il rientro di bomber Ripa, e di Celin ancora non debuttante, in avanti Nicastro dopo aver scontato il turno di squalifica, sarà proprio quest’ultimo a rimpiazzare Arcidiacono nel tandem con Gomez che ad Agrigento proverà a giocare un brutto scherzo alla capolista Akragas, guidata finora magistralmente dall’esordiente Nicola Legrottaglie, con la speranza di rendere più corposo il bottino di punti in classifica e di rendere meno traumatica la statistica relativa alle reti messe a segno, attualmente appena 5 realizzate e 10 subite in 7 gare. L’attaccante siciliano, avrà soprattutto il compito di dare vivacità e fantasia al reparto avanzato, visto che là davanti nelle ultime apparizioni è mancata la lucidita’ negli inserimenti e la concretezza sotto porta.

DAL FRONTE AKRAGAS – Gli uomini di Legrottaglia continuano a preparare, a loro volta, la partita in cerca di dare seguito alla vittoria di misura ottenuta in quel di Pagani.
Le buone notizie in casa biancazzurra arrivano da Almiron, reduce da un piccolo infortunio in settimana e regolarmente recuperato per la gara di domani pomeriggio: il centrocampista è in crescita e dovrebbe giocare dal primo minuto. In attacco ancora spazio a Madonia e Di Piazza bomber ancora non al massimo della forma e dell’intesa. Probabilmente confermato dal primo minuto Salandria in mezzo al campo, eroe della sfida con gli azzurrostellati, insieme con Zibert, altra grande rivelazione di questo inizio campionato. Ancora indisponibili l’ex Aveni e Thiago Zibet. Sarà il sig. Gianni Bichisecchi della sez. AIA di Livorno ad arbitrare il match, coadiuvato dai sigg. Ruggeri e Guddo, entrambi della sez. AIA di Palermo.

I CONVOCATI – Al termine dell’allenamento di stamane le decisioni del tecnico, assenti gli infortunati Arcidiacono, Buondonno, De Risio, Maiorano, Ripa, Russo, Vella. Ecco la lista dei 18 calciatori convocati per il match:

Portieri: Mascolo, Modesti, Polito

Difensori: Cancellotti, Carillo, Contessa, Liotti, Migliorini, Mileto, Polak, Romeo.

Centrocampisti: Bombagi, Carrotta, Favasuli, Obodo.

Attaccanti: Gatto, Gomez, Nicastro

Armando Mandara

Condividi