Intervista al tecnico Jacopo Leone: “Pronto per nuove sfide, il futuro è adesso!”

Dopo una stagione e mezzo ricca di emozioni al timone del Salernum Baronissi, il giovane e dinamico allenatore Jacopo Leone si dichiara pronto a raccogliere nuove sfide. In un’intervista esclusiva ai nostri microfoni, Leone ha discusso non solo della sua prima esperienza vissuta nel campionato di eccellenza, ma anche delle sue ambizioni e progetti futuri.

“È stata un’annata di crescita e apprendimento,” afferma Leone, riflettendo sul suo percorso in ambito di calcio giovanile e prima squadra: “Ogni partita, ogni allenamento è stato un tassello aggiunto alla mia formazione come allenatore. Ringrazio il Salernum per avermi dato la possibilità di esprimere il mio calcio, purtroppo le nostre strade si sono divise e non è stato un periodo positivo, ma ora guardo avanti con entusiasmo e con la volontà di mettermi alla prova in nuovi contesti.”

Mister Leone si è poi espresso sul campionato di Eccellenza Campania girone B appena concluso:

“Sicuramente quella del Castel San Giorgio è stata una piacevole sorpresa, anche se mister Fiume aveva già iniziato tale percorso con il Solofra della scorsa stagione. Nonostante l’ottimo campionato dei rossoblù, ai playoff nazionali è andato il Costa d’Amalfi, altra squadra di ottima qualità ben plasmata nel tempo da mister Proto. Dispiace per la retrocessione del Salernum Baronissi, a mio avviso aveva le possibilità di salvarsi ma qualcosa dev’essere andato storto. Auguro alla mia ex squadra di riprendersi presto”.

Allenatori e calciatori giovani: il calcio dilettantistico va verso una rivoluzione? Il pensiero di Leone:

“È importante che il mondo del calcio dia la possibilità a noi giovani allenatori di esprimere le nostre idee innovative. Personalmente ho lavorato molto con i giovani e so quanto questi abbiano bisogno di una guida importante per svilupparsi al meglio. Al di là della regola degli under, credo che chi merita di giocare debba avere la possibilità di esprimersi al meglio e crescere sotto il punto di vista tecnico ma soprattutto mentale.”

Con gli occhi brillanti di chi sa di avere ancora molto da dare, Leone non nasconde il suo desiderio di evoluzione professionale:

“Il calcio è dinamico, e così deve essere chi lo insegna. Sono pronto per il prossimo passo, dimostrare che la mia filosofia di gioco può fare la differenza nel prossimo futuro”.

Mentre il campionato di Eccellenza si è appena concluso, lasciando dietro di sé storie di successi e insegnamenti, Jacopo Leone guarda già al futuro. Un futuro che, a quanto pare, potrebbe riservare sorprese e nuove avventure per questo promettente allenatore molto stimato e richiesto da società con ambizioni importanti.