Herculaneum. La marcia granata non si ferma, “Cecchetto” segna il passo alla Sibilla

Ancora una vittoria, quella più importante. L’Herculaneum di mister Squillante espugna Secondigliano e prepara la festa per la Serie D, in virtù del pareggio della Caivanese di sabato contro l’OP Savoia. Al Barassi basta un gol di Caso Naturale per liquidare la pratica Sibilla e approntare i festeggiamenti che ci saranno al Solaro di Ercolano nel match contro la squadra di mister Miserini, nel quale serve un solo punto per la matematica promozione in Serie D, attesa nella città degli Scavi da tredici anni.

GLI SCHIERAMENTI – 4-3-3 per mister Squillante che deve fare a meno di Salvati e di Costantino e che schiera in porta Ferrieri, in difesa Rossi, Allocca, Albanese e ancora una volta un ottimo Calcagno, a centrocampo il trio formato da Orefice, Gatta e Pianese e in attacco il tridente con Caso Naturale, El Ouazni e Tufano. 4-5-1 per la Sibilla, che in fase offensiva diventa 3-6-1.

LA SBLOCCA “CECCHETTO” – Che per Squillante e i suoi uomini sarebbe stata una partita difficile si sapeva: nel Barassi deserto l’Herculaneum ha sofferto (soprattutto negli ultimi venti minuti) contro una Sibilla ben organizzata e schierata in campo da mister Somma, ma i padroni di casa non hanno mai dato la sensazione di poter impensierire Ferrieri. Nel primo quarto d’ora c’è equilibrio, Pianese ci prova al 15′ su punizione, cinque minuti dopo Lepre tira alto. Ancora Pianese al 22′ impensierisce Iaccarino, mentre il vantaggio arriva al 29′ con Caso Naturale, che, assistito da un eccellente Pianese, trova un gran gol a giro di destro, dall’angolo sinistro dell’area di rigore. Al minuto 33 Gatta prova il golazo con un gran tiro da centrocampo, ma senza fortuna e al riposo si va sullo 0-1, dopo nemmeno un minuto di recupero.

SECONDO TEMPO, GESTIONE PER I GRANATA – Nella ripresa Somma prova subito a mischiare le carte inserendo Solano e Valentino per Sequino e Rota, ma la musica non cambia e Pianese, tra i più ispirati va vicino al raddoppio in due occasioni, al 55′ e al 58′. Al minuto 59 Esposito rileva uno spento El Ouazni e va subito vicinissimo al gol a due minuti dal suo ingresso in campo. Il neo entrato Valentino impensierisce Ferrieri al minuto 64, al 70′ Albanese è costretto ad uscire dal campo e al suo posto entra Polverino, sacrificato in posizione di difensore centrale. Negli ultimi minuti, tra un cambio e l’altro, la squadra di Bacoli prova a mettere paura a Ferrieri senza riuscirci, nel recupero c’è l’esordio per i granata per il classe ’99 Pasquale Esposito.

LE DICHIARAZIONI – Alfonso Mazzamauro (Presidente Onorario): “Spero di vedere tanti tifosi contro il Savoia, ce lo meritiamo per i sacrifici fatti sul campo e per quanto abbiamo investito. Ci meritiamo questa festa, lo meritano davvero tutti per quanto fatto, ci manca un punto, poi cominceremo già a programmare la prossima stagione”.

Marco Mignano (Direttore Sportivo): “Faccio i complimenti alla Sibilla, un’ottima squadra ben messa in campo. Manca un solo punto per la matematica e chiedo a nome della società uno stadio stracolmo contro il Savoia, perchè la squadra lo merita, ha distrutto record su record in un campionato straordinario. Vogliamo la risposta della città anche per la società che ha fatto grandi sacrifici, lo meritano tutti”.

Luigi Squillante (Allenatore): “Sapevo che sarebbe stata una partita difficile, ma siamo riusciti ad essere ancora una volta devastanti con i tre attaccanti e se non abbiamo chiuso la partita è stato solo per qualche errore di troppo. Temevo questa partita più per questioni mentali, domenica festeggeremo ma voglio preparare la partita al meglio senza distrazioni, poi penseremo al record di imbattibilità, lo sogno da parecchie partite”.

Alfonso Somma: “Abbiamo fatto una grande gara contro un Herculaneum stratosferico, troppo forte per questa categoria. Abbiamo giocato benissimo, ma non sono riuscito a trovare punti deboli in questa squadra. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, stiamo giocando bene ma se andiamo in svantaggio non riusciamo a recuperare perchè ci manca una punta esperta davanti”.

SIBILLA SOCCER – A.V. HERCULANEUM 1924: 0-1

SIBILLA SOCCER: Iaccarino, Lenci, Guerra, Cirillo, Fiore, Rota (46′ Solano), Lepre (82′ Pugliese), Cicatiello, Milone, Colella, Sequino (48′ Valentino). A disposizione: Sawa, Capolupo, Scherillo, Marigliano. Allenatore: Alfonso Somma.

A.V. HERCULANEUM 1924: Ferrieri, Rossi, Calcagno (90′ + 2′ P. Esposito), Gatta, Allocca, Albanese (70′ Polverino), Caso Naturale, Orefice, El Ouazni (59′ G. Esposito), Pianese, Tufano. A disposizione: Bencivenga, Vastarello, Cefariello, Sansò. Allenatore: Luigi Squillante.

ARBITRO: Francesco Esposito (Torre Annunziata).
ASSISTENTE: Nicola Schettino (Castellammare di Stabia), Vincenzo Pirone (Torre Annunziata).

MARCATORI: 29′ Caso Naturale.

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Mattina fresca, campo in cattive condizioni. AMMONITI: Rossi, Calcagno (H), Lenci (S). Angoli: 5-2 per la Sibilla. Recuperi: 1′ pt, 4′ st.

Ufficio stampa A.V. Herculaneum 1924 – Dario Gambardella