Hellas Verona-Salernitana 2-0. Granata cedono il passo, scaligeri nel segno di Pazzini e Luppi

Trasferta amara quella della Salernitana, impegnata al “Marcantonio Bentegodi” di Verona contro l’Hellas Verona. La compagine allenata da Bollini non è riuscita a portar via punti dalla spedizione veronese, uscendo sconfitta nel match valevole per la ventitreesima giornata di campionato di Serie B, in rete Pazzini e Luppi per i gialloblù.

L’EQUILIBRIO DELLA PRIMA FRAZIONE – Un primo tempo equilibrato, quello disputato tra Verona e Salernitana. I granata, per circa una ventina di minuti, sono stati in palla provando a passare dalle parti dell’estremo Nicolas. Un sistema di gioco molto propositivo quello del tecnico Bollini, che ha preferito non chiudersi in difesa creando le famose barricate. La prima nitida occasione viene sfruttata cinicamente dalla compagine scaligera per passare in vantaggio con Pazzini, assistito da un suggerimento di Pisano, complice anche una forte amnesia difensiva. La compagine campana inizia cos√¨ a soffrire i padroni di casa, che provano a cercare la rete del raddoppio, sfiorandola soltanto. La squadra di Bollini non abbassa la testa e tenta di raggiungere il pareggio, senza però riuscirci.

GRANATA CEDONO IL PASSO – Al ritorno dagli spogliatoi, i granata partono all’attacco alla ricerca della rete del pari, ma a gioire è ancora la squadra di Pecchia, che allunga il vantaggio grazie alla rete di Luppi. Anche col doppio svantaggio, la Salernitana non molla l’osso e cerca sempre di dare una sterzata all’inerzia della gara. Gli uomini di Bollini creano qualche buona occasione che non viene concretizzata al meglio, oppure c’è il pronto intervento di Nicolas a sventare ogni possibile rete.

Il match volge al termine con la Salernitana sconfitta a Verona, una rete per tempo che condanna i granata, che restano a più due sulla zona play out e a meno cinque dalla zona play off. Il prossimo impegno vedrà gli uomini di Bollini affrontare il Novara.

Giovanna Criscuolo

 

Condividi