Gladiator-Aprilia 3-3. Sponda laziale, mister Galluzzo: “Mai mollato, il pari è giusto”

Al termine della gara col Gladiator terminata 3-3, il tecnico dell’Aprilia Giorgio Galluzzo cosí ha commentato la gara.

I cambi al 46′ hanno cambiato la storia della partita. Si poteva iniziare diversamente?
Ma piú che formazione iniziale è stato l’assetto, l’atteggiamento perchè noi volevamo andarli a prendere alti con gli esterni ma i loro quinti si abbassavano tanto e riuscivano a prenderci in controtempo quando ripartivano. Nel primo tempo abbiamo avuto una o due opportunitá ma abbiamo sempre sbagliato l’ultimo passaggio. L’atteggiamento della squadra mi è paciuto perchè abbiamo lottato fino all’ultimo e il 3-3 finale da 3-0 è la dimostrazione, credo che se l’avessimo pareggiata prima potevamo anche tentare di vincerla, ma va bene cosí alla fine. Non abbiamo perso la testa, siamo rimasti concentrati e per questo sono contento.

La condizione fisica ha contato? Voi avete una partita ufficiale nelle gambe, il Gladiator no.
Ma non credo che abbia contato, anzi, loro avevano degli spunti perchè hanno visto la nostra gara di Coppa Italia e hanno potuto prepararla meglio: avevano piú riferimenti e parametri. La gamba ha contato relativamente anche perchè le gare sono fatte di momenti, al di lá di aver giocato una partita ufficiale.

Ph credit: Sport in Oro