Givova Scafati-Reggio Emilia 61-59. Pinkins croce e delizia, Stone regala la vittoria

Givova Scafati-Reggio Emilia si chiude sul 61-59 in un match equilibrato fino all’ultimo. Pinkins MPV e Imbrò subito in doppia cifra

Vittoria in grande stile dei gialloblù in Givova Scafati-Reggio Emilia. Un grande Pinkins che diventa miglior realizzatore con 20 punti in una gara tutt’altro che dominata da parte dei padroni di casa. Imbrò esordisce e porta il suo contributo con 10 punti.

Bene Scafati nella fase difensiva, vantaggio nel primo tempo

Primo quarto

Una gara che si caratterizza subito per una fase difensiva molto intensa, sia per i padroni di casa della Givova Scafati sia per Reggio Emilia. Primi due minuti con totale blocco dal punto di vista realizzativo, in cui le squadre attaccano, ma senza trovare il canestro. Primi punti per i padroni di casa con Rossati che si prende la tripla. Potrebbe anche aumentare il vantaggio dei gialloblù, ma Pinkins non riesce a mettere a canestro sotto il tabellone. Il massimo vantaggio arriva a +4 dalla lunetta. I primi punti per Reggio Emilia arrivano a cinque dalla fine, con Anim.

Lamb risponde e amplia il vantaggio dei suoi con una tripla, ma subito arriva la risposta degli emiliani, ancora con Anim, anche lui con una tripla. A quarto in corso arriva anche l’esordio di Imbrò, che nel giro di pochi minuti trova anche i suoi primi punti dall’arco e ripristina il massimo vantaggio con il +7. Reggio c’è e risponde colpo su colpo, riuscendo anche a prendere falli importanti, che permettono di accorciare il passivo. Da +1 a +5 alla fine prime del primo quarto, Scafati si aggiudica il primo periodo.

Secondo quarto

Secondo periodo decisamente più combattuto, ma non cambia la caratteristica del match. Le due formazioni riescono a difendersi bene, chiudendo bene gli spazi per i canestri. Apre le danze dei punti Pinkins, con una tripla che porta il massimo vantaggio a+8. Il vantaggio, però, dura per poco, perchè Reggio risponde e riesce a costringere Rossato al fallo, Ci pensa, però, Stone ad allungare ancora siglando il +9, che dura pochissimo. Reggio Emilia risponde con una tripla che vale il 24-18.

Arriva una fase molto fallosa del match. Il punteggio cambia velocemente, ma quasi esclusivamente dalla lunetta. Reggio riesce a trovare il pareggio, proprio grazie ai tiri liberi e assapora per pochi istanti il vantaggio di +1. Ci pensa, però, Pinkins a ripristinare i punteggio, riportando i suoi il vantaggio e chiudendo il primo tempo su 32-28. Quarto che si chiude col parziale in favore dei rossi: 13-17.

Botta e risposta, con spauracchio supplementari

Terzo quarto

Nel terzo quarto i primi punti li va a segnare Reggio, che servono ad accorciare ancora su Scafati 32-30. La risposta gialloblù non ci mettono a rispondere e arrivano i canestri di Pinkins e Stone ad allungare il passivo portandolo a +8. Ma pochi secondi dopo arrivano altri canestri, che permettono agli emiliani di accorciare e ai padroni di casa di andare sul nuovo massimo vantaggio. Si è sul 42-32 e grazie a Pinkins sul +11. Reggio reagisce e cera di evitare la fuga del quintetto di Caja.

Obiettivo riuscito per i rossi che arrivano a -2 e a pochi secondi dalla fine del quarto sul 47-47. Il periodo, però, si chiude col sorpasso dei biancorossi che vanno a +2. Massimo vantaggio degli ospiti su Scafati. Parziale del terzo periodo: 15-21.

Quarto quarto

Stone apre le danze nell’ultimo scorcio di match, una tripla che serve a riportare il punteggio in favore dei suoi.  Fase molto fallosa per Scafati, che permette a Reggio di tenersi sempre sulla scia. Si va sul 50-50 e l’equilibri regna per almeno due minuti. Una fase in cui, però, Caja non ha più a disposizione Pinkins, che commette cinque falli. Interrompe l’equilibrio Reggio dalla lunetta, proprio in virtù del fallo di Pinkins.

Biancorossi di nuovo in vantaggio, ma Stone la riprende con una giocata da tre. Canestro e fallo di Reuvers. Scafati di nuovo avanti, con un punto di vantaggio, che diventano tre grazie ai cinque punti consecutivi di Stone. Ma la squadra di casa spreca tutto con Thompson, che commette fallo e permette agli avversari di tornare ad un soffio dal pareggio. A 90” dalla fine della partita, allunga Scafati grazie alla tripla di Rossato. Azione vanificata dal fallo di De Laurentiis e Reggio che si riavvicina fino a trovare il 59-59.

Punteggio che arriva dal tiro dalla lunetta di De Laurentiis e dal canestro di Reuvers. Sembra ormai vicino il tempo supplementare, ma a pochissimi secondi dalla sirena Stone subisce fallo e va a siglare il definitivo 61-59. Parziale in favore della Givova, con 14-10.

Tabellino

Givova Scafati Basket: De Laurentiis 1, Rossato 6, Imbrò 10, Butjankovs 2, Stone 16, Lamb 3, Thompson 1, Caiazza n.e., Pinkins 20, Monaldi n.e., Tchincharauli n.e., Logan 2. Allenatore: Attilio Caja

Unahotels Reggio Emilia: Anim 9, Reuvers 18, Strautins 10, Cinciarini 13, Oliservicius 3, Cipolla 0, Vitali n.e., Stefanini 0, Burjanadze 0, Diouf 6. Allenatore: Massimiliano Menetti