Givova Scafati. Ecco quando si giocherà l’Adecco Cup

Confermarsi sempre a grandi livelli non è facile, al pari di tornare in campo dopo una sosta cos√¨ lunga senza perdere la concentrazione nonch√© la forma tecnica ed i dettami tattici. Tutto questo, però, è stato esattamente ciò che hanno sconfessato i ragazzi di coach Sorgentone nell’ultima gara del girone d’andata contro Molfetta, in occasione della quale hanno proposto come già nelle precedenti partite un gioco ricco di spettacolo e sempre emozionante. Solamente forse la partenza è stata a marce basse, con un primo quarto in cui gli ospiti, grazie ad un Longobardi super (alla fine 28 punti per lui), mettono in difficoltà gli scafatesi, chiudendo sopra di 4 punti. Dal secondo quarto, tuttavia, come sempre non c’è stata storia, e Ruggero e Co. hanno ricominciato cos√¨ come avevano chiuso il 2013, ovvero sfornando una prestazione maiuscola e chiudendo i successivi periodi, in sequenza, sul +12, + 15 e + 19, per l’84 ‚Äì 65 finale.

Discrete le percentuali al tiro della Givova Scafati (60% da 2 e 40% da 3) mentre ottima è la prestazione difensiva, con gli avversari fermi ad un 46,7 da 2 e 34,8 da 3, e costretti a ben 21 palle perse, andando sotto anche a rimbalzo (35 a 25 per Scafati nei totali).

Guardando alle prestazioni singole, Di Capua ci aveva promesso una gara super e cos√¨ è stato: per lui 15 punti, 8 assist, 3 palle recuperate e 4 rimbalzi. Accanto a lui, ad onor del vero, tutti i ragazzi si sono distinti ed hanno dato il loro apporto, a cominciare da Requena, top scorer di giornata con 18 punti, e proseguendo poi con il solito Capitan Ruggiero (17 punti, 6 palle recuperate, 4 assist e 3 rimbalzi), e coi 16 punti e 6 rimbalzi di Chiacig. Brillante prova, poi, soprattutto difensiva, di Zaccariello, sceso in campo ancora febbricitante, cos√¨ come hanno dato il loro prezioso apporto anche Canavesi e Moruzzi, nonch√© Matrone ed Izzo (per loro rispettivamente 4 minuti e 14 minuti sul parquet).

Oltre al titolo di Campione d’Inverno, il 2014 ha portato un’altra buona notizia in casa Scafati grazie all’ultima vittoria contro Molfetta: la Givova si è infatti qualificata per la Adecco Cup 2014, e dato infatti il primo posto solitario si troverà ad affrontare la Pall. Amatori Pescara in data da definirsi tra il 22 e 24 gennaio per i quarti di finale, per poi giocare il ritorno fra le mura amiche del Palamangano in una data compresa fra il 4 ed il 6 febbraio. Una bella soddisfazione per tutta la squadra, che prima di tale sfida dovrà affrontare l’Ambrosia a Bisceglie il 12 gennaio, per poi tornare al Palamangano il 19 gennaio, per la gara contro il Martina Franca alle ore 18:00.

Calendario quindi ricco di impegni in questo inizio di 2014 per la Givova Scafati Basket, che avrà cos√¨ l’occasione di appassionare ancora più tifosi grazie a partite da non perdere e ad un rollino di marcia che prevede un unico imperativo: vincere, sempre e comunque.

 

Comunicato Stampa

Condividi