Foggia-Turris. Satanelli per la continuitá, i corallini vogliono i punti

Sabato in scena per la Turris, che stasera affronterá il Foggia in occasione della terza
giornata di Serie C, Girone C. I corallini, fermi a 1 punto, allo stadio “Pino Zaccheria” affronteranno la compagine di Zeman nello spettacolo offerto dai 5 mila tifosi che saranno presenti sugli spalti. Calcio d’inizio alle 20.30.

COME ARRIVA IL FOGGIA
Dopo il pari col Monterosi e la vittoria netta in casa contro il Potenza il Foggia cerca continuitá di risultati in casa e davanti ai propri sostenitori. I pugliesi non avranno a disposizione bomber Ferrante, che dovrà stare ai box per un risentimento muscolare, ma ci saranno sicuramente Merkaj e Alessio Curcio, autori di una prestazione sontuosa contro il Potenza domenica passata. Per il resto gli undici rossoneri dovrebbero essere gli stessi della partita precedente, con un probabile rientro dall’inizio di Petermann in cabina di regia al posto di un Maselli, che ha ben figurato contro i lucani, mentre in difesa le scelte sono state già fatte con il tecnico boemo che sicuramente proporrà qualche sorpresa fino all’inizio delle ostilità. Zeman schiererá i suoi col classico 4-3-3, con Merola a prendere il posto di Ferrante e il quartetto composto da Martino, Girasole, Sciacca e Nicoletti.

COME ARRIVA LA TURRIS
Dopo il pari di Taranto e la sconfitta interna col Monopoli, la Turris va alla ricerca del riscatto contro le bocche di fuoco del tecnico ceco. Gli uomini di Caneo dopo il passo falso di domenica scorsa in casa stasera potranno contare sui recuperi di Esempio e Ghislandi, mentre sará assente Franco invece: in mezzo al campo la coppia verrá composta da Bordo e Tascone. Non ci saranno neppure Pavone, Lame e Loreto, contrapposti dalla prima chiamata per il neoacquisto Sartore invece, che potrebbe trovare i primi minuti. Bruno Caneo dovrebbe optare per il 3-4-3 con Perina tra i pali e il trio d’attacco composto da Giannone, Santaniello e Leonetti.

LA TERNA ARBITRALE
Ad arbitrare la gara sará Michele Delrio di Reggio Emilio, gli assitenti Camilli di Foligno e Vitale di Ancona. Quarto uomo il signor Cascone di Nocera Inferiore.

I PRECEDENTI
Turris e Foggia si sono sempre affrontate a viso aperto quando si sono incontrate, a testimonianza anche le due gare della passata stagione, con l’andata in terra pugliese terminata 2-2 e il ritorno allo stadio “Liguori” conclusosi con la vittoria degli ospiti per 3-1.