Finale Playoff verso la B. Sparta vs. Sant’Isidoro a Pomigliano

Quattro semifinaliste. Quattro S: Soverato, Sant’Isidoro, San Rocco, Sparta. Quattro regioni coinvolte: Puglia, Calabria, Sicilia, Campania. Quattro squadre biancorosse. Un fil rouge che ha legato tra loro un destino che conduce alla cadetteria. Siamo ormai al termine, decise le finaliste, mancano 120′ per conoscere la vincitrice del girone.

Poche ore all’andata della finale playoff tra Sparta Pomigliano e Sant’Isidoro Bagheria, l’appuntamento è alle 15:30 al PalaSport di via San Pietro, dove assisteremo ai primi 60′ per un sogno chiamato serie B. Ad affrontarsi ci sono i guerrieri del futsal guidati da mister Fabio Oliva contro i siciliani del trainer Carmelo Tripoli. Tra le fila pomiglianesi restano ai box Benincasa e Brillante, per il resto tutti abili e arruolati, mentre è nebbia fitta sulla formazione avversaria, di sciuro ci saranno il capitano Vincenzo Tripoli e Nino Cascino, che insieme all’estremo difensore Sorci rappresentano lo zoccolo duro dei siciliani.

Un cammino arduo che ha portato entrambe le squadre a vincere prima i playoff della regione di appartenenza, appunto Campania e Sicilia, poi hanno superato la prima fase nazionale per giocarsi in due tempi l’approdo alla serie cadetta. Entrambi gli allenatori hanno ben lavorato con i giovani, infatti i roster hanno un’età media al di sotto di altre realtà esperte, nessuna delle due compagini dispone di atleti nati all’estero, segni distintivi della bontà e dell’italianità dei due progetti. La C1 sembra stare stretta a Sparta Pomigliano e Sant’Isidoro, perciò siamo sicuri assisteremo ad una gara al cardiopalma in cui ognuna cercherà di avvantaggiarsi in questo primo set.

Niente scuse per i pomiglianesi, vincere e convincere per poter approdare in Trinacria con un vantaggio da gestire, altrimenti rischiano di giungere nella patria del regista Giuseppe Tornatore solo per fare da comparsa.

Condividi