F1. Gp Monza. Montezemolo: “Anche le vetture si accorgono dei tifosi”

”Sara’ irrazionale, non lo nascondo, ma sono convinto che anche le sospensioni, le ali, i motori di una Ferrari quando possono correre a Monza danno qualcosa in piu’, qualcosa che puo’ fare la differenza”. Il Gp d’Italia e’ davvero speciale per la Ferrari. Luca di Montezemolo, presidente del Cavallino, si prepara all’appuntamento in programma domenica a Monza. ”Cerco sempre di scrutare lo sguardo dei miei uomini per capire come stanno davvero le cose” – dice Montezemolo al sito della Ferrari-. Li sprono fino all’ultimo momento a portare in pista magari quell’ultimo piccolissimo sviluppo che ci puo’ dare quei centesimi di secondo che magari possono farci migliorare. E poi c’e’ il magnifico pubblico di Monza che ci accoglie sempre con grande calore”. ”Si dice che non faccia differenza correre davanti al proprio pubblico ma credo che non sia cosi’: vale per la squadra, vale per i piloti – i nostri, anche gli stranieri, diventano italiani d’adozione quando sono vestiti di rosso – ma vale anche per le vetture. Sara’ irrazionale, non lo nascondo, ma sono convinto che anche le sospensioni, le ali, i motori di una Ferrari quando possono correre a Monza danno qualcosa in piu’, qualcosa che puo’ fare la differenza”, aggiunge. (www.adnkronos.com)

Condividi