Europei Basket. Il sogno degli azzurri si infrange ai quarti

Il sogno dell’Italia di Pianigiani agli Europei di basket si spezza nei quarti di finale. A giocarsi una medaglia sara’ la Lituania, a cui gli azzurri tengono testa per tre quarti di gara, salvo crollare nell’inizio di ultimo periodo: 81-77 il finale che punisce il quintetto italiano. Belinelli (22 punti) e Gentile (15 punti) non bastano, sull’altro fronte sugli scudi Kalnietis e Seibutis con 17 punti a testa. Ma l’Italia ha ancora un obiettivo da centrare: piazzarsi fra le prime sette e conquistare un pass per i Mondiali dell’anno prossimo in Spagna. Il primo match-point domani alle 14.30, nella semifinale per i piazzamenti dal quinto all’ottavo posto contro l’Ucraina. Per la Lituania, invece, sfida alla Croazia di Repesa per un posto in finale.
Partenza ad handicap per gli azzurri, con Darjus Lavrinovic che mostra da subito il suo repertorio (schiacciata e tiro da tre) e la Lituania che vola sul 9-2. Cusin e Aradori provano a ricucire lo strappo ma in attacco il quintetto di Kazlauskas rasenta la perfezione. L’Italia riesce tutto sommato a limitare i danni e con la tripla di Gentile chiude il primo quarto sotto di sette (15-22). Diener (illuminante il suo ingresso) e Datome dalla lunga distanza rilanciano gli azzurri che pero’, quando possono portarsi a un soffio dai lituani, sbagliano: e’ il caso dei due liberi di Gentile che potevano valere il 26-27 o dello sfondamento di Aradori sul 26-30. E Valanciunas e soci non perdonano, rimanendo avanti (28-34) a 4′ dall’intervallo lungo. Ma l’intensita’ della difesa di Pianigiani cresce, le percentuali lituane si abbassano e Cinciarini, con un gioco da tre, porta la Nazionale al minimo svantaggio (37-38) che poi una magia di Belinelli contribuisce a mantenere fino a fine quarto (39-40). La rimonta si completa a inizio terzo periodo con Datome, che pero’ sbaglia il primo libero del suo Europeo. Il vantaggio dura poco, qualche disattenzione di troppo consente alla Lituania di allungare di nuovo, ma per fortuna c’e’ Datome: il capitano suona la carica, l’Italia lotta con le unghia e con i denti e un nuovo gioco da tre di Cinciarini in contropiede fa segnare un altro sorpasso (51-50), con gli azzurri che si presentano all’ultimo quarto avanti (58-57). Ma un incredibile black-out mette nei guai gli azzurri, che non trovano piu’ la via del canestro (primi punti solo a 4′ dalla sirena) e subiscono un parziale di 15-0 che fa malissimo. Stiamo dormendo, urla Pianigiani nel time-out e la reazione azzurra porta un contro-break di 6-0. Ma il vantaggio costruito dalla Lituania e’ ormai troppo ampio per essere cancellato. Adesso caccia a un posto nei Mondiali.
(ITALPRESS).

 

Condividi