Débâcle della Paganese, il Gravina vince 5-2 al “Torre”

Il Gravina per trovare preziosi punti salvezza, la Paganese per l’onore dinnanzi al suo pubblico. Gara rocambolesca al “Torre” di Pagani dove la squadra ospite trionfa con un perentorio 5-2 complici molti errori difensivi da parte della Paganese. Il primo tempo vede subito il Gravina passare in vantaggio con Santoro, la Paganese risponde poco dopo con Iannone. Il gol azzurro stellato è solo illusorio, il Gravina conclude il primo tempo sul 3 a 1 per poi dilagare nella ripresa.

Partita che si apre col Gravina subito in goal, dopo la traversa di Stauciuc e la ribattuta sul tiro di Coppola, arriva il tap-in di Santoro. Doccia gelata per i padroni di casa. Al 2′ ancora ospiti in attacco, Santoro colpisce il palo. Avvio di partita a tinte gialloblu, con la Paganese in difficoltà. All’8′ ancora ospiti pericolosi, con Stauciuc che serve Coppola che tira a lato. Al 12′ reazione della Paganese che pareggia i conti, dopo il palo di Porzio segna con un gran goal sotto al set Iannone. Al 16′ punizione di Chiaradia, smanacciata in angolo, sugli sviluppi Coppola impensierisce ancora il portiere. Al 21′ si riporta in vantaggio il Gravina con la punizione di Coppola che sorprende il portiere, approfittando della barriera non posizionata in modo perfetto. Al 35′ arriva il tris del Gravina con Stauciuc che, dopo una grande accelerazione, batte Pinestro. Al 41′ timidi segnali di risveglio da parte della Paganese con la conclusione di Faiello, debole tra le mani del portiere avversario. La Paganese alza il baricentro, in modo da riaprire il match. Primo tempo termina 1 a 3 per gli ospiti.

Il secondo tempo si apre con un’altra amnesia difensiva col 4 a 1 del Gravina grazie al tiro da fuori area di Coppola. Ospiti padroni del campo in queste fasi iniziali della ripresa. Ancora Santoro al 7′ tira dalla fascia ma il portiere si fa trovare pronto e respinge. Al 13′ si riapre la partita con l’autogoal su punizione di Morales. Al 18′ si rifà vivo il Gravina col colpo di testa di Stauciuc sul palo lungo, respinge coi guantoni Pinestro. Al 20′ Montero prova il destro, nessuna difficoltà per il portiere. Al 22′ col pallonetto di Corigliano che scavalca Pinestro, il Gravina segna il quinto goal della partita. La partita in questo finale non regala particolari spunti. Al 35′ un bel tiro di De Gesso “sporca” i guantoni del portiere avversario Schulz ma la gara si conclude con un rotondo 5-2 per il Gravina.

PAGANESE: Pinestro, Galeotafiore, Orefice, Del Gesso, Setola, Faiello (9’st Coratella), Porzio (33’st Perulli), Iannone, Esposito (23’st De Feo), Petrosino (7’st Montoro), Donnarumma (49’st Parisi). All. Supino

GRAVINA: Schulz, Morales, Chiaradia, Daddario, Ledesma, Lauria, Curvino (9’st Orlando), Semonella (30’st Vidal), Santoro (43’st Bodul), Coppola (3’st Corigliano), Stauciuc (30’st Pantano). All. Catalano

RETI: 1’pt Santoro, 22’pt, 1’st Coppola, 35’pt Stauciuc, 22’st Corigliano (G) – 12’pt Iannone, Morales aut. (P)

AMMONIZIONI: Petrosino, Esposito (P) – Corigliano, Vidal (G)

ARBITRO: Rodrigari di Bergamo – Ass. Siracusano di Sulmona e D’Alessandris di Frosinone