Coppa Campania. Centro Storico Salerno. Pari in extremis con la Virtus Di Giorgio

CENTRO STORICO SALERNO: Cioffi, Lioi V., Carbonaro D., Lioi G., Oliva V., Granozio, Pederbelli (13’st Sebastiano), Landi, Battipaglia (36’st Rega), Carbonaro A., Guariglia (13’st Della Corte). A disposizione: Amendola S., Farina, Carbonaro S., Collina. Allenatore: Amendola D.
VIRTUS ALFONSO DI GIORGIO: Senatore G., Baldi (28’st Mannara G.), De Rosa E., Avagliano, Noviello, Mannara C. (40’st Casaburi), Malandrino (28’st Delle Femmine), Senatore T., De Rosa V., Ayari, Mannara P. A disposizione: Gigantino, Senatore F. Allenatore: Senatore A.
ARBITRO: Mirabella di Napoli
RETI: 32’st Ayari (VDG), 43’st Rega
NOTE: Giornata piovosa. Ammoniti Granozio (CSS), De Rosa E., Avagliano, Malandrino (VDG). Spettatori 50 circa.

Un guizzo allo scadere di Andrea Rega salva il Centro Storico Salerno nella prima ufficiale della nuova stagione. I campioni in carica della Coppa Campania rischiano grosso contro la Virtus Alfonso Di Giorgio ma il colpo di testa dell’ex Temeraria al termine di un’azione combattuta sorprende Senatore ed evita ai suoi la capitolazione. Confronto piuttosto equilibrato, nella prima frazione i padroni di casa sfiorano il goal in almeno tre occasioni: l’estremo difensore metelliano è bravo a respingere sul diagonale di Battipaglia prima e Landi poi nel mentre l’ultimo arrivato Vincenzo Oliva (ex Honveed Coperchia ed Ebolitana), tra i migliori in campo, manca di un soffio la deviazione vincente a pochi metri dalla porta. Le azioni più pericolose di marca ospite partono tutte dal piede del nordafricano Ayari che chiama Cioffi alla prontezza di riflessi. Nella ripresa la compagine cavese avanza il proprio baricentro e, dopo un doppio tentativo del duo Battipaglia-Della Corte, trova il vantaggio con il solito numero 10 che fugge via sull’out destro ed insacca alle spalle di Cioffi. Quando tutto ormai sembrava lasciar presagire un successo della formazione avversaria, ci pensa Rega a togliere le castagne dal fuoco e regalare il primo punto nella nuova edizione della kermesse tricolore.

Ufficio Stampa Asd Centro Storico Salerno