Confederations Cup. Italia-Messico, quanti ricordi!

Dopo tanto parlare, per l’Italia è arrivato il momento di scendere in campo. Gli azzurri esordiranno in questa Confederations su un palcoscenico storico: il rinnovato stadio Maracanà di Rio De Janeiro e lo faranno davanti allo stadio esaurito, perch√© qui la fame di calcio non ha uguali, anche perch√© il Brasile non organizza una competizione ufficiale dal 1950. Avversario degli azzurri il rognoso Messico, una squadra contro la quale l’Italia non vince dal lontano 1993.

Quel 20 gennaio furono Roberto Baggio e Paolo Maldini a siglare il 2-0 finale. L’ultima volta che Italia e Messico si sono incontrati è stato tre anni fa prima del mondiale sudafricano e fu una partita da dimenticare con la prima ed unica sconfitta per 2-1. Quella gara coincise con l’infortunio ad Andrea Pirlo che poi praticamente mancò per tutto il mondiale in terra africana. Proprio Andrea Pirlo stasera festeggia un traguardo che in pochi hanno raggiunto: le cento presenze con la maglia della Nazionale. Meglio di lui solo Fabio Cannavaro, Gianluigi Buffon, Paolo Maldini e Dino Zoff. Per il centrocampista bianconero una festa nello stadio che può essere considerato di diritto il tempio del calcio.
Ad arbitrare la gara l’arbitro Cileno Henrique Osses alla prima assoluta con gli azzurri.

Condividi