Ciclismo. Giro D’Italia: arriva finalmente l’acuto di Nibali, Chaves in Maglia Rosa

Vincenzo Nibali ha vinto per distacco la 19esima tappa del Giro d’Italia, con partenza da Pinerolo e arrivo a Risoul dopo 164 km. Il siciliano dell’Astana si è imposto con 51″ di vantaggio sullo spagnolo Mikel Nieve (Sky) e 53″ sul colombiano Esteban Chaves (Orica Green Edge) che diventa la nuova maglia rosa. L’ex leader del Giro, l’olandese Steven Kruijswijk (LottoNl-Jumbo), vittima di una caduta è arrivato al traguardo con 4’53” di ritardo. Nella classifica generale Chaves guida con 44″ su Nibali e 1’05” su Kruijswijk. Domani 20esima frazione la Guillestre-Sant’Anna di Vinadio di 134 km.

VITTORIA DI RABBIA – “Oggi ho vinto di rabbia. Tutto quello che è successo nei giorni scorsi non è stato semplice da gestire. Voglio dedicare questa vittoria a Rosario”. Nibali dedica il successo nella 19esima tappa del Giro d’Italia a Rosario Costa, il quattordicenne messinese, allievo della squadra giovanile dello ‘squalo’, morto per un incidente stradale il 15 maggio scorso.

“Sono molto felice -aggiunge il 31enne corridore dell’Astana-. √à stata una tappa durissima. Ora voglio mantenere i piedi per terra, perch√© c’è un’altra tappa molto difficile domani”. Con il trionfo odierno lo ‘squalo’ messinese torna in corsa per la vittoria finale. Ora è secondo in classifica a 44″ da Chaves e davanti all’olandese Kruijswijk, vittima di una caduta che gli è costata la leadership del Giro: “√à stata dura -dice il nuovo capofila-. Sono felice di indossare la maglia rosa ed essere vicino alla vittoria nel Giro ma domani c’è un’altra tappa davvero complicata. Mi spiace per Steven Kruijswijk. Ha fatto un piccolo errore in discesa ma si è difeso con grande coraggio. Ho provato a stare con Nibali ma era troppo forte per me oggi”.

Fonte ADNKronos.com