Cellole-Sessana 1-0. Sconfitta amara nel derby per i gialloblù

E’ una sconfitta amara quella odierna per il mondo gialloblù, perdere un derby non è mai facile da digerire, figuriamoci se vale doppio per la rincorsa alla Promozione. Al Lorenzo Montecuollo passa il Cellole grazie ad una rete di Francesco Ruberto al 41′ che ferma le sette vittorie consecutive del team di Mister Mennillo. Con Zamparelli ancora ai box, il mister gialloblù conferma gli undici scesi in campo a Cimitile, seconda trasferta consecutiva dopo il rinvio di sette giorni fa contro la Boys Caserta. Con Imparolato squalificato, il Cellole si affida ad un 4-4-2 che offensivamente diventa un 4-2-3-1 con la novità di Francesco Ruberto in campo dal primo minuto, scelta rivelatasi indovinata. E’ quasi un testa-coda vedendo la classifica, ma un derby è una partita speciale, a parte, è soprattutto una partita giocata sui nervi. Il Cellole sembra più pronto ad inizio gara, l’imbeccata di Ruberto elude la difesa gialloblù lanciando Corvino verso la porta, il veloce esterno conta i rimbalzi perdendo l’attimo giusto per battere Iaccarino. La risposta dei gialloblù non si fa attendere Lepore cambia diametralmente campo per servire Brancaccio, perfetto lo stop, superato il proprio marcatore decide di calciare, il pallone gli rimbalza male e il sinistro termina alto. Terreno di gioco che non favorisce il bel gioco, un pari meritato, ma l’equilibrio si rompe al 41′. Da un rinvio errato della retroguardia gialloblù, il neo-entrato Cerrato serve nello spazio un assist al bacio per Francesco Ruberto che con il destro riesce a superare Iaccarino in uscita. E’ il goal che spacca in due una partita quasi nulla fin a quel momento, la Sessana non riesce nei minuti restanti della prima frazione a rendersi pericolosa. Batti e ribatti per occasioni ad inizio ripresa, Palumbo non riesce ad agganciare l’assist di Marraffino, risponde Mirra dall’altra parte con un sinistro ad incrociare che non prende però lo specchio della porta. E’ letteralmente un assedio nel secondo tempo, Esposito dopo gli sviluppi di un corner ci prova in girata, il pallone termina fuori di pochissimo. Un minuto dopo Brancaccio ha l’occasione per mettere il match in parità, non riesce ad esser glaciale una volta presentatosi a tu per tu con l’ex di giornata D’Auria. Ancora Sessana, questa volta con il capitano Lepore, il suo tiro dalla distanza è deviato e sembra accomodarsi in porta, pallone che va ancora fuori. Fioccano le occasioni per tutti i giocatori gialloblù, entra Mario Ruberto per Marraffino, è proprio il numero tredici ad avere una ghiotta occasione dopo l’assist di Bosco, D’Auria respinge la sfera danza davanti la porta, nessun gialloblù riesce a ribattere in rete. E’ una giornata storta, il colpo di testa di Palumbo è quasi perfetto, la sfera colpisce il palo alla sinistra di D’Auria, è decisamente una giornata no. Il Cellole non fa mai capolino nella trequarti gialloblù, il cross filtrante di Fava non trova nessuna deviazione, ennesima occasione mancata per i gialloblù.. Protestano, e ne hanno pienamente ragione, i gialloblù all’80’ per l’atterramento di Sciorio ai danni di Ruberto. Il numero tredici sposta il pallone sul proprio mancino dopo una serie di finte, il giovane terzino lo colpisce atterrandolo, il pessimo arbitro Arena indica il rinvio dal fondo tra l’incredulità del popolo gialloblù assiepato numeroso sulla tribuna. Ancora Palumbo di testa su invito di Lepore, questa volta il pallone termina sopra la traversa. E’ tambureggiante la Sessana, tutta riversata in avanti, prova a pareggiare i conti in famiglia Mario Ruberto, splendida rovesciata al 91′ si supera in un miracolo D’Auria che respinge con il Cellole che sventa via. Iaccarino è l’attaccante aggiunto in area, tutti i gialloblù sono alla ricerca di un più che meritato pari, la strenua difesa rossoblù si salva allo scadere sulla girata di Brancaccio che termina fuori di poco, ma non c’è nulla da fare, finisce 1-0. Il Cellole conquista derby e tre importanti punti salvezza, la Sessana vede allontanarsi la prima piazza, ma mercoled√¨ c’è subito la Boys Caserta. Sarà l’occasione per rifarsi e continuare l’assalto alla prima posizione, ci sono ancora entrambi gli scontri diretti, la Sessana e Sessa ci credono ancora!

CELLOLE: D’Auria, Di Tommaso, Fabozzi, Capasso, Zannini(75’Di Serio), Vitale, Corvino(33’Cerrato), Gallo, Varone, Mirra, Ruberto F(66’Sciorio). All. Iovino. A disp. Verrengia, Vellucci, Lombardi, Canfora.

SESSANA: Iaccarino, Di Lorenzo, Franco L, Esposito, Bosco(89’Prassino), Fava, Lepore, Marraffino(54’Ruberto), Palumbo. All. Mennillo. A disp. Di Donato, Follera, D’Amaro, Pergamo, Di Raffaele.

ARBITRO: Arena di Torre del Greco

ASSISTENTI: Pannese di Ariano Irpino – Picariello di Avellino

MARCATORE: 41’Ruberto F(CEL)

AMMONITI: Di Tommaso, Capasso, Varone, Mirra, Vellucci, Di Serio, Cerrato(CEL); Palumbo(SES)

RECUPERO: 1′ PT, 5′ ST