Cavese. L’ex Fella: Congedato con freddezza

Sono parole amare quelle rilasciate ai microfoni della ‚ÄòGazzetta dello Sport’ da Giuseppe Fella nei confronti della sua vecchia squadra, la Cavese. Dopo due stagione in blufonc√©, il trequartista classe 1993 ha detto addio alla società del presidente Massimiliano Santoriello, dando inizio ad una nuova avventura sotto il vessillo dei colori biancoverdi del Monopoli.

Ben 62 presenze e 24 gol raccolti nelle due stagioni disputate in biancoblù dal calciatore cresciuto proprio nel settore giovanile degli aquilotti (33 presenze, 11 gol e 5 assist collezionati la scorsa annata). Ma nonostante gli importanti numeri, il club metelliano, cambiato totalmente con l’avvento di mister Moriero e il ds Lamazza, ha preferito puntare su nuovi profili che sposassero in maniera nitida il progetto tecnico-tattico del trainer salentino.

Adesso per Giuseppe Fella è iniziato un nuovo cammino. Il calciatore da poco 26enne è pronto a farsi largo con la maglia del Monopoli, squadra militante nel Girone C di Serie C, lo stesso della Cavese. Proprio sul suo ex club, Fella ha rilasciato parole non affatto dolci, partendo prima dal suo approdo in Puglia: Monopoli è stato il regalo che mi sono fatto per il mio compleanno. Domenica ho compiuto 26 anni, marted√¨ ho firmato con i biancoverdi. Cavese? Non mi attendevo la freddezza con la quale mi ha congedato la società campana dopo 62 presenze e 24 gol nelle ultime due stagioni. Neanche una telefonata da parte della proprietà, un atteggiamento inaspettato che mi ha lasciato l’amaro in bocca, soprattutto perchè sono cresciuto nel settore giovanile campano. Obbiettivi? Ho l’obbligo di ricambiare la fiducia dei dirigenti con buone prestazioni e, soprattutto, con gol. Voglio riprendere il filo delle 11 reti siglate in Serie C nello scorso torneo e conquistare i playoff. Frosinone? Sarebbe straordinario se il Monopoli continuasse il sogno di Coppa”.

 

Nunzio Marrazzo

Condividi