Napoli Carpisa Yamamay-Roma 1-0. Azzurre in semifinale di Coppa Italia

Superata 1-0 la Res Roma, semifinale il 25 maggio contro il Tavagnacco.
Prosegue il cammino del Napoli Calcio Femminile, che ha battuto oggi al Collana la Res Roma (1-0) nei quarti di finale della Coppa Italia, conquistando per il secondo anno consecutivo la semifinale. L’avversario, il prossimo 25 maggio, sarà il Tavagnacco, che ha battuto nel derby il Pordenone (6-3), il campo di gioco sarà sorteggiato nei prossimi giorni. Il Napoli ha conquistato il passaggio del turno al termine di una partita molto tirata, ma vinta meritatamente.
La partita è iniziata bene per le napoletane, che con Caramia hanno sfiorato il gol al 6′, con un tiro alto dalla sinistra, e al 7′, quando il portiere Pipitone l’ha anticipata al momento del tiro. Al 10′ la Res Roma ha risposto con una punizione di Vukcevic, deviata da Radu in angolo, mentre al 12′ è arrivato il vantaggio con un colpo di testa dell’italo-americana Lubrano Lavadera, che ha messo la palla in rete su lancio di Giuliano. Al 17′ Morra ha avuto l’occasione per il raddoppio, ma il suo colpo di testa su angolo di Yamamoto è stato deviato in angolo da Pipitone, che si è ripetuta al 22′ su un tiro da fuori di Yamamoto. Al 34′ Giuliano ha messo a lato di testa su angolo della solita Yamamoto, mentre la stessa giapponese ha tirato alto al 38′ su un cross di Lubrano Lavadera.
La ripresa ha visto un maggiore equilibrio, con il primo tiro di Caramia al 54′, finito fuori. Al 65′ ci ha provato Pirone con un’azione solitaria neutralizzata dal portiere avversario, mentre nel finale la partita si è nuovamente accesa. All’82’ Giacinti è stata fermata, sola in area, per fuorigioco al momento del tiro. All’84’ Vukcevic ha tirato a lato una punizione insidiosa, mentre all’87’ ci ha provato Nagni, anche lei a lato. Sul contropiede Pirone ha lanciato Giacinti, che ha tirato male sul fondo. All’88’ clamorosa occasione di Morra, che di testa si è vista negare il gol da un miracolo di Pipitone, mentre al 90′ a Pirone è stato annullata una rete per un fuorigioco.
“Abbiamo dimostrato anche oggi di essere in un buon momento ‚Äì ha spiegato a fine partita il tecnico, Peppe Marino -. Siamo in semifinale di Coppa Italia per il secondo anno consecutivo, un risultato molto importante che arriva al termine di una stagione ampiamente positiva. Ora ci aspetta una sfida molto difficile in semifinale, ma ce la giocheremo consapevoli della nostra forza, con l’obiettivo di fare bene come siamo riusciti a fare finora”.
A fine partita sono state premiata da professionecalcio.eu e dal Comitato Regionale Campania della Figc le migliori in campo (Pirone e Cunsolo) e i due tecnici, Marino e Melillo.
Il Napoli Carpisa Yamamay tornerà in campo sabato 25 maggio contro il Tavagnacco per la semifinale della Coppa Italia.

Napoli Calcio Femminile-Res Roma 1-0
Napoli Calcio Femminile: Radu, Schioppo, Yamamoto, Morra, Barreca, Filippozzi, Esposito, Giuliano, Lubrano Lavadera (83′ Riboldi), Caramia (59′ Giacinti), Pirone. A disp.: Parnoffi, Franco, Privitera, Di Marino, Riboldi, Giacinti, Kensbock. All. Marino
Res Roma: Pipitone, Colini, Cunsolo, Marzi (51′ Pittaccio), Mancini (81′ Nicosia), Villani, Vukcevic, Ciccotti, Biasotto (74′ Cortelli), Nagni, Fracassi. A disp.: De Angelis, Cortelli, Visconti, Nicosia, Inchingolo, Pittaccio, Ceccarelli. All. Melillo
Arbitro: Carrelli (Campobasso)
Marcatori: 12′ Lubrano Lavadera (N)
Ammoniti: Schioppo, Morra, Filippozzi (N)

Fonte articolo e foto: www.napolicalciofemminile.it

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *