Cagliari-Benevento 1-2. Impresa sannita alla ‘Sardegna Arena’, la squadra di Inzaghi si impone in rimonta

Torna Radja Nainggolan ma il Cagliari è lo stesso dell’ultimo periodo: sterile in fase di possesso palla, poco creativo e fin troppo facile da bucare in difesa. Alla Sardegna Arena il Benevento vince 2-1 e condanna la squadra di Di Francesco alla nona partita senza vittorie. La prima frazione di gioco è intensa e ricca di episodi. Dopo due minuti, l’arbitro annulla a Pavoletti un gol per un fallo precedente. Al 13′ Cragno e il Var salvano il risultato: il portiere azzurro contende un pallone a Lapadula che cade in area, l’arbitro Abbattista concede in un primo momento il rigore ma corregge la decisione dopo il controllo al monitor. Da questo momento in poi, Nainggolan – alla terza esperienza diversa in rossoblù – inizia ad accendersi. Da un suo tiro dai 40 metri deviato da Montipò, nasce il calcio d’angolo che porta all’1-0 sardo: Pavoletti svetta di testa e Joao Pedro sotto porta devia in rete e firma il suo decimo gol stagionale.

Seconda doppia cifra consecutiva con la maglia del Cagliari in Serie A per il brasiliano, meglio anche di Marco Sau che al 41′ regala un dispiacere ai suoi ex tifosi: Schiattarella lancia dalla trequarti, l’attaccante di Sorgono sfugge a Walukiewicz e col destro in controbalzo firma l’1-1. Ma il primo tempo da incubo per il Cagliari non è finito. Al 44′ Insigne crossa dalla destra e trova Tuia che di testa porta in vantaggio i suoi e costringe i sardi ad un secondo tempo in salita. Di Francesco si gioca la carta Sottil e l’ex Fiorentina si mette subito in mostra con un destro deviato da Montipò. Poi è il turno di Simeone che prende il posto di Tripaldelli. Il Cagliari si proietta in avanti ma l’occasione più nitida della ripresa è del Benevento: al 78′ il neo entrato Caprari salta secco Pisacane e tenta un cross per Di Serio che non riesce a ribadire in rete.

E all’85’ Di Francesco perde anche Nandez, ammonito e subito dopo espulso per qualche parola di troppo all’arbitro. Salterà il match con la Fiorentina e per il Cagliari c’è un problema dopo l’altro.

MARCATORI: 20′ Joao Pedro (C), 41′ Sau (B), 44′ Tuia (B)

CAGLIARI

Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli (77′ Pisacane), Tripaldelli (68′ Simeone); Nandez, Marin, Caligara (46′ Sottil); Nainggolan (81′ Pereiro), Joao Pedro; Pavoletti. All. Di Francesco

BENEVENTO

Montipò; Improta, Tuia (89′ Maggio), Glik, Barba; Hetemaj (89′ Dabo), Schiattarella, Ionita; Insigne (72′ Foulon), Sau (76′ Caprari); Lapadula (76′ Di Serio). All. F. Inzaghi

Ammoniti: Schiattarella (B), Improta (B), Caprari (B), Sottil (C), Pisacane (C), Caligara (C)

Espulso: Nandez (C)