BricUP Battipaglia. KO al PalaRomare con lo Schio

Al PalaRomare, nell’incontro valevole per la 15ª giornata (2ª di ritorno) del campionato di serie A1 Femminile “Techfind”, segnali molto incoraggianti dalla O.ME.P.S. BricUp Battipaglia che, scesa in campo, per la prima volta in stagione, con tre straniere, disputa un eccellente primo tempo al cospetto del fortissimo Famila Schio che solo nella seconda parte della gara (complice il fisiologico calo delle ospiti) allunga con decisione imponendosi per 93-55.

La cronaca.

Partenza a razzo di Battipaglia che, al 2′, si ritrova a condurre per 0-8. Non è un fuoco di paglia: tutti i primi 20 minuti della O.ME.P.S. BricUp saranno brillanti e consistenti. Il primo quarto, equilibratissimo, vede una leggera prevalenza di Schio nel punteggio, ma con scarto assai ridotto. Al 10′, Famila avanti di 4 (21-17).

Nel secondo quarto, le orange per due volte provano a scappare via, ma per due volte vengono riavvicinate dalle intraprendenti ospiti. Schio vola prima sul +10 (28-18) con Battipaglia che, guidata da un’ottima Melgoza (al rientro dopo tre mesi, non giocava dal match di andata contro le scledensi), ricuce sul -6 (28-22) poi addirittura si spinge fino al +14 (36-22 al 16′), ma vedendo di nuovo smorzato il tentativo di fuga dall’orgoglio della O.ME.P.S. BricUp che, grazie ancora alla già citata Melgoza, a Bocchetti (molto positiva la sua prova) e a Potolicchio (che si fa notare per una tripla messa da 8 metri) chiude un bellissimo primo tempo sul -8 (43-35).

A partire dal terzo quarto, la musica cambia. Da una parte Schio alza i giri del motore, dall’altra Battipaglia cala fisicamente commettendo qualche errore di troppo in fase difensiva. Ecco spiegato il notevole allungo delle padrone di casa, allungo che ha la firma, il volto e la classe di una splendida Giorgia Sottana capace di mettere 3 triple in 59 secondi! È lo strappo che decide il match. Il Famila diventa rapidamente imprendibile segnando tanto e concedendo sempre meno ad una O.ME.P.S. BricUp che va perdendo via via lucidità. Al 30′, Schio è avanti di 24 (70-46).

Nell’ultimo quarto il divario tra le due squadre cresce ulteriormente (e non di poco), ma i segnali positivi di serata, in casa Battipaglia, superano gli aspetti critici. Le ragazze di coach Scotto Di Luzio, insomma, si avvicinano nel migliore dei modi alle tre sfide che, nei prossimi dieci giorni, metteranno in palio punti pesantissimi. Per il Famila una vittoria netta che ristabilisce in 6 (ma con una partita in meno) i punti il distacco dalla capolista Reyer Venezia. Risultato finale: 93-55.

A fine partita, queste le dichiarazioni di coach Stefano Scotto Di Luzio:

“Oggi il bicchiere è certamente mezzo pieno. Dal momento che contro Venezia avevamo disputato un buon primo quarto, ho chiesto alle ragazze di portare a 20 minuti la nostra resistenza su alti livelli: credo che ci siamo riusciti alla grande disputando un buonissimo primo tempo nel quale abbiamo giocato insieme e difeso insieme, recuperando tanti palloni. Poi, c’è stato un calo dal punto di vista fisico e, quando è subentrata la stanchezza, abbiamo cominciato a giocare individualmente, cosa che noi non ci possiamo permettere. Questo è un aspetto da sistemare: dobbiamo capire che si gioca insieme sempre, dall’inizio alla fine, soprattutto nei momenti difficili e quando c’è stanchezza. Ora, ci aspettano tre partite nelle quali vogliamo dire la nostra, a cominciare da quella in programma martedì. Intanto, ripeto, per quanto riguarda la gara di oggi, nonostante il risultato sono soddisfatto anche perché di fronte avevamo Schio, di certo non l’ultima della classe. Mi prendo di buono il buonissimo primo tempo e da questo ripartiamo per lavorare e limare i nostri difetti, il più grande dei quali è il nostro disunirci ed il non giocare più insieme nei momenti di difficoltà”.

TABELLINO DEL MATCH

Famila Wuber Schio

Achonwa 14, Crippa 11, Andrè 9, Harmon 18, Sottana 14, Keys 10, Cinili 4, De Pretto 9, Dotto, Trimboli 4. Coach: Vincent.

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia

Melgoza 10, Moroni 3, McCray 9, Hersler 10, Bocchetti 16, Mazza 2, Potolicchio 3, Opacic, Dione 2, De Feo. Coach: Scotto Di Luzio.