Boxe, un giovane pugile campano vince il titolo interregionale al Fight Clubbing 33 di Chieti

Una bella storia di sport e riscatto sociale arriva da Torre Annunziata, e più precisamente dall’Ause Sporting Club, associazione puglistica che ha visto uno dei suoi allievi vincere un importante torneo nazionale di pugilato. Il giovane Francesco Mazzoccoli, infatti, ha trionfato nella categoria pesi massimi al Fight Clubbing 33, il più grande evento d’Italia del settore degli sport da combattimento, tenutosi al PalaTricalle di Chieti lo scorso sabato 16 dicembre (trasmesso in diretta in mondovisione su DAZN) e patrocinato dal Dipartimento per lo Sport-Presidenza del Consiglio, dal Comune di Chieti, dalla Regione Abruzzo, dalla Federazione Italiana Kickboxing Muay Thai Federkombat, dalla Federazione Pugilistica Italiana FPI e dall’OPES.

Al settimo cielo il Dott. Mario Veneruso, allenatore – insieme al Maestro Alfredo Veneruso – di Mazzoccoli e titolare dell’AUSE Sporting Club, che ha dichiarato a nostri taccuini: “Ho conosciuto Francesco grazie ad una collaborazione iniziata nel 2022 con Sport Senza Frontiere Onlus, la cui mission è l’avviamento allo sport di bambini e ragazzi svantaggiati. Francesco, infatti, è cresciuto nella periferia orientale di Napoli, con tante difficoltà, aggravate dagli anni della pandemia. Ha avuto sulle sue giovani spalle preoccupazioni spesso più grandi della sua età (16 anni, ndr), ma grazie al pugilato ed ai suoi maestri Alfredo e Mario Veneruso, rivelatisi per lui importanti punti di riferimento, è riuscito a trovare tenacia e motivazione, riprendendo anche il percorso di istruzione e formazione, interrotto dopo l’epidemia del Covid-19. La nostra struttura, che si trova a Torre Annunziata, esiste “solo” da 2 anni, ma grazie al lavoro di tutti i miei collaboratori, stiamo ottenendo grandi risultati sia dal punto di vista riabilitativo, sociale che agonistico e il successo di Francesco è solo il primo passo per un futuro che spero sia per lui il più luminoso possibile”.