Basket. Givova a cresta alta: i giallobleu battono Tortona

Di Pasquale Formisano

Foto di Francesco Carotenuto

In una gara dai mille volti la Givova Scafati riesce a tener testa a una mai doma Bertram Tortona, tiene alta la guardia e il morale del PalaMangano e dimostra di aver definitivamente archiviato la gara di Napoli, imponendosi per e conquistando la seconda vittoria consecutiva dopo il turno infrasettimanale di gioved√¨ sera a Treviglio. Con una buona prestazione di Frazier e Stephens i giallobleu possono rivedere con un altro occhio una classifica che finalmente sta diventando più piacevole.

GAINES VS FRAZIER – Partenza a mille delle due squadre nel primo quarto, che si chiude sul 19-20 in favore di Tortona. La sfida sul parquet si trasforma in un botta e risposta tra play americani, con Kenny Gaines autore di 8 punti e J.J. Frazier che ne segna 9, anche grazie alla tripla allo scadere. Dopo una sfilza di tiri sbagliati Portannese e Frazier interrompono la maledizione dal perimetro e Scafati riesce a tenere il passo della compagine ospite.

UNA PORTA PER IL VANTAGGIO – Prova a dare una spallata Scafati che riesce a portarsi anche sul massimo vantaggio di +5, ma i due appoggi al vetro di Grazulis costringono Perdichizzi a un time out per recuperare equilibrio e energie (30-29 a 4’30”). I biancorossi di Ramondino riprendono anche la testa del match con la tripla di Mascolo (32-35 a 2’20”) ma il rientro sul parquet di Portannese rivitalizza la Givova che apre un parziale importante, con il 2/2 di Tommasini dalla lunetta, la tripla di Rossato e lo schiaccione di Stephens, oltre ai 4 punti dello stesso Portannese, che permettono a Scafati di andare all’intervallo lungo col massimo vantaggio (+6, 43-37)

SLAM DUNK ‚Äì Al rientro dagli spogliatoi Scafati si riscopre piacevolmente devastante: la Givova riesce a eludere con estrema facilità la difesa piemontese prima con due schiacciate spettacolari di Stephens; il tecnico chiamato a Gaines è un ulteriore incentivo alla marcia giallobleu che prosegue con altre quattro triple messe a segno, una da Rossato a 4’23 e due di Frazier a 3’05” e 2’30” e una di Tommasini allo scadere. Sfruttando un ottimo lavoro difensivo gli uomini di Perdichizzi vanno all’ultimo intervallo con un vantaggio di 14 punti, sul 66-52.

FINO ALL’ULTIMO GRANELLO DI ENERGIA ‚Äì L’ultimo parziale si apre subito con un episodio controverso: la tripla di Gaines prova a rimettere in piedi i suoi, ma al play statunitense viene fischiato il secondo tecnico, ancora una volta per esultanza derisoria, e la conseguente espulsione. Scafati ne approfitta per mantenere il vantaggio oltre la doppia cifra con Crow (70-59 a 8′ dal termine); Grazulis prova a suonare la carica ospite col canestro del 70-64 e il successivo time out di Perdichizzi, dal quale Scafati ne esce indubbiamente rinvigorita: prima canestro di Frazier, poi appoggio di Fall e infine tripla di Lupusor che fanno volare la Givova sul 77-63 a 4’20” dal termine. Tutto finito? Nemmeno per sogno: con Gaines fermo è sempre il solito Grazulis a prendere in mano la situazione, Tortona cala un parziale di 0-11 e il tecnico scafatese è costretto nuovamente a richiamare i suoi quando il tabellone dice 77-74 a 2’10. A questo punto a risollevare il pubblico del PalaMangano è il solito duo Frazier-Stephens, con assist spettacolare e schiacciata perentoria, che vale uno schiaffo non indifferente al morale degli ospiti. Il colpo del Ko lo cala Lupusor da tre, dopo una buona difesa, e per la prima volta Tortona sembra alzare bandiera bianca. Finisce cos√¨ 82-74 e il Volare del PalaMangano, con una squadra che finalmente sembra conscia delle sue potenzialità.

 

GIVOVA SCAFATI: Portannese 8, Tommasini 8, Crow 9, Lupusor 6, Rossato 13, Fall 3, Stephens 15, Frazier 20. All: Perdichizzi.

BERTRAM TORTONA: Tavernelli 5, Seck 4, Gaynes 18, Mascolo 3, Cepic 6, Grazulis 24, Martini 12, Casella 2. All: Ramondini

Condividi