”Avversario nel mirino”. Alla scoperta del club danese del Midtjylland

Riecco che torna l’Europa League e il Napoli torna a calpestare i palcoscenici europei, gli uomini di Sarri saranno impegnati nella terza giornata del raggruppamento D contro il Midtjylland che condivide la prima piazza con i partenopei, a quota 6 punti dopo due partite. In vista dell’impegno in terra danese, scopriamo gli avversari di giovedi di Hamsik e compagni.

L’AVVERSARIO. Il Football Club Midtjylland è una squadra di calcio danese, ovviamente, militante nella Spuerligaen. Il club nasce dalla fusione tra l’Ikast FS e l’Herning Fremad, due squadre che per decenni sono state acerrime rivali. In patria vengono identificati come Ulvene, ossia i lupi, ed hanno la reputazione di avere un ottimo scouting di talenti ed un settore giovanile che permette a questi di sviluppare le proprie doti calcistiche. In quanto a trofei, i danesi hanno conquistato il primo titolo nazionale nella passata stagione, che al momento è l’unico trofeo in bacheca. Attualmente gli uomini di Glen Riddersholm sono dopo 12 partite di campionato comandano la classifica con 27 punti, tre in più dell’inseguitrice Copenaghen. In Europa League, come già anticipato, i danesi sono al primo posto a pari merito con il Napoli, dopo aver sconfitto 1-0 il Legia Varsavia in casa e 1-3 il Club Brugge in Belgio. Una squadra che fa della difesa il punto forte, con appena quattro reti subite in campionato e una in Europa League, l’attacco non presenta un uomo d’aria, un bomber.

GLI UOMINI MIGLIORI. Nella rosa del Midtjylland spiccano i nomi di Jakob Poulsen, difensore danese di sicura esperienza capace di ricoprire anche il ruolo di centrocampista, Daniel Royer, centrocampista austriaco classe ’90, il giovane centrocampista Kristoffer Olsson, cresciuto nel settore giovanile dell’Arsenal, Pione Sisto, un altro giovane centrocampista, nato in Uganda nel 1995 ma nazionale denese. Infine gli attaccanti Martin Pusic e Morten Rasmussen, il primo dal 2015 veste la maglia dei lupi ed ha realizzato 7 reti in 15 partite fino ad ora disputate, mentre il secondo è un punto fisso della squadra allenata da Riddersholm dal 2012.

Gianfranco Collaro

 

 

Condividi